Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Capitolo 3 La Discarica.

Dal libro dei rancori, giorno 22 dall’arrivo sul pianeta 345.678.934
Siamo venuti a sapere, dagli esploratori che abbiamo assoldato, che gli scorticatori di Olympus, così si fanno chiamare i nostri nemici Eldar, hanno nuovamente intenzione di espandere i loro territori.
Naturalmente ci siamo mossi per impedirlo, forti anche del fatto che le autorità imperiali hanno messo una taglia sulla testa di quei pirati. Saputo di questa ricompensa un tagliagole ha deciso di unirsi al nostro gruppo, sperando di avere parte alla spartizione della refurtiva.
Anche questa volta siamo riusciti ad arrivare prima del nemico, e a posizionarci lungo alcuni punti strategici.
Snarl ha tentato immediatamente di colpire il pirata che manovrava lo sprinter cannon, ma sfortunatamente non ci è riuscito e ha anche finito le munizioni, il suo combattimento è finito e ha abbandonato il campo assieme al medico e a Libertus, il famiglio di Aracron.
A quel punto abbiamo cominciato ad avanzare, coperti da Chiam che teneva il nemico sotto tiro con il suo fucile laser.
Gli eldar oscuri si sono infiltrati attraverso i tunnel e ci hanno accerchiato, inoltre il terrore causato dal dracon del nemico ha inchiodato dalla paura sia sorella Sofia sia Felagund, il mio demolitore.
Inoltre l’addetto al cannone è risuscito a ferire Aracron, privandoci per un po’ del suo campo di protezione, e ci ha tenuti tutti inchiodati nel mezzo della discarica, temevo il peggio.
Fortunatamente quando Torim Felagund si è riavuto dal terrore ha inondato di prometium incandescente Thanatos, il suo famiglio e la sua guardia del corpo. Il famiglio è andato in coma, mentre Tanathos non si è fatto nulla e la sua guardia del corpo ha ricevuto delle ferite superficiali.
A quel punto siamo stati caricati, mentre Torim rimaneva fortunatamente illeso dalla scarica di colpi dello splinter cannon. Aracron è caduto, ma io e sorella Sofia siamo riusciti, anche se con difficoltà, a sconfiggere tutti gli avversari che ci caricavano e, vista l’improvvisa svolta negativa dello scontro, gli edar oscuri si sono ritirati.
So per certo che solo la benevola aura dell’Imperatore di tutta l’Umanità ha evitato che questa missione diventasse un vero disastro.
Tornati al campo abbiamo intascato trenta crediti di taglie, abbiamo curato Aracron, che si è ripreso magnificamente, e Chiam si è accorto di avere una profonda predilezione per le pistole.
La mia allegria è stata rovinata dall’aver saputo, dagli scout dei selvaggi che abitano questo pianeta, che tutti i nostri nemici avevano recuperato perfettamente, o avevano subito solo qualche leggera ferita.

Vaerun Snorri, maestro della gilda.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...