Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Interludio – La Mietitura

Juma Ville era un ammasso latta e lamiera, addossato contro una parete di roccia, abitata dagli scartati in un pianeta che era già colonizzato dagli scarti dell’umanità, cose che forse un tempo erano stati uomini o donne e che ora sguazzavano nella melma della bidonville, vivendo di rifiuti.

Avanzi di umanità deformi, mutanti, criminali, le cui nefandezze erano troppo grandi persino in un mondo in cui la colonizzazione forzata aveva radunato tutti i condannati ai lavori forzati di tre sistemi solari, vagavano senza meta tra le baracche, depredando e derubando quelli che avevano ancora meno di loro.

Juma Ville era un grande formicaio, in cui vigeva la legge del più forte, si veniva tiranneggiati da chi era più brutale, e si brutalizzavano i più deboli, la vita non era degna di un prezzo: a Juma Ville persino al melma valeva di più.

Ora tutto ciò che rimaneva di Juma ville, erano gusci di lamiera fumante mentre le scheletriche figure metalliche avanzavano con lentezza recuperando i corpi ritenuti validi e spingendo i pochi prigionieri, coloro degni della conversione, una nuova generazione di scorticati.

L’uomo era arrivato su quel mondo, che un tempo si chiamava Noctis, portando con se un seme antico, che aveva fatto radici ed era germogliato: l’ora della mietitura era giunta!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...