Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Corvi

I corvi sono annunciatori di segreti e portatori dei messaggi degli dei. Non po’ che cominciare da loro il nostro breve tour su come portare nel gioco di ruolo alcuni elementi di mistery medioevale.

Oggi i corvi sono condannati ad essere considerati becchini, mangiatori di carogne, portatori di sventura e piaga dei campi.

Nel corso delle guerre medioevali i corvi erano sempre sui campi di battaglia spolpare i cadaveri, compagni inseparabili dei mercenari e becchini che depredavano i cadaveri stessi.

Inoltre erano una piaga per gli agricoltori già tartassati dai balzelli dei signori feudali, non fossero bastati i passeri le lumache e le cavallette.

È comprensibile tanto odio nei loro confronti.

Però prima che nel nostro immaginario si formasse tale immagine negativa del corvo, questi era un’animale portatore di saggezza.

Si dice che fu proprio un corvo a sussurrare a Odino come raggiungere l’albero del mondo.

Gli aruspici romani traevano presagi osservando il volo di tali animali nel cielo.

E come potremmo non ricordare che tali animali secondo al tradizione sono tra i compagni preferiti delle streghe assieme al gatto nero?

Quindi la prossima volta che i personaggi devono decidere che strada prendere dite:

“Vi trovate ad un bivio, quando improvvisamente vedete uno stormo di corvi innalzarsi alla vostra destra.”

Vedrete che alla prima disgrazia che capita si ricorderanno dei corvi e diranno che era un presagio…

e se no suggeritelo voi vagamente…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...