Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

I riti e le conseguenze dell'evocazione demoniaca.

Sono molti i mortali, su Laìtia, persuasi dalla follia che sia possibile controllare, diavoli, demoni e altri spiriti inferiori, provenienti dall’averno e da livelli di esistenza ancora più profondi…

I loro strumenti sono amuleti in ottone e bronzo, pentacoli di rame, pugnali ingemmati (noti come althame o bulino a seconda degli scopi), coppe scavare nei crani umani, catene d’argento, scudisci, serpi di metallo e altri simili oggetti… come se i demoni che sfuggono al comando dei più potenti maghi ed evocatori potessero essere vincolati dalla plebe tramite l’uso di oggetti materiali.

Succede così che la volontà degli esseri umani crei effettivamente un contatto tra il mondo materiale e i livelli inferiori dell’esistenza, consentendo all’essenza spirituale del demone di penetrare in questo mondo.
Non essendo passato per una porta di livello, il demone non possiede un corpo fisico in grado di interagire con la realtà, ma la sua volontà e la sua magia sono comunque sufficienti a prendere possesso del corpo dello sfortunato evocatore, che scopre i suoi amuleti del potere assolutamente inutili a proteggerlo dalla malvagità dello spirito richiamato.

A questo punto il demone solitamente cercherà di aumentare il suo potere sul piano materiale cercando di corrompere le masse alla venerazione del proprio patrono dell’entità oscura oppure di plagiare le menti dei governati o ancora, sebbene più di rado, cercherà di aprire una porta di livello per far entrare nel mondo materiale altri suoi fratelli demoni.

Un essere posseduto è particolarmente pericoloso, poiché il corpo non è del demone, nessuna ferita inflitta al corpo mortale può danneggiare lo spirito maligno. Al massimo, se il corpo venisse distrutto, il demone deve solo riuscire a trovare un nuovo ospite, magari proprio l’uccisore del suo corpo precedente.
Solo potenti rituali della magia bianca o del nuovo culto possono respingere il demone nel livello di esistenza originario abbandonando il corpo ospite.

Inoltre è estremamente difficile distinguere un posseduto da un normale essere umano, alcuni animali come cani o cavalli non sopporteranno di stargli vicino, mentre altri come i gatti lo prederanno subito in amicizia, ma in una grande città è facile evitare tutte queste situazioni… e non è possibile tacciare di connivenza con il demonio tutte le persone a cui un cane abbaia contro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...