Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

De actis demoni pristini.


“Ego sale conspersi supra cor meum
ab esse firmati mei vulni”
Iscrizione sulla porta dell’Ade nella città antica di Kalima

Prima della guerra tra gli dei, prima della nascita delle terre dell’apocalisse e dell’orrore che è l’Hatria, prima della caduta della maledetta razza dei gianti che nel suo orgoglio volle rivaleggiare con gli dei, prima dell’arrivo nel modo dei mortali:
prima di tutti ciò nacquero i demoni.

Nei giorni in cui gli dei erano giovani e non vi erano mortali da far ascendere già vi erano spiriti serventi e famigli per allietare gli dei. A tali entità in tempi a noi noti venne dato il nome di demoni spiriti o diavoli a seconda delle loro inclinazioni più bonarie o malvagie. E così nacqua la prima generazione delle potenze celsti intermedie di basso medio ed alto ragno, disposte in più o meno ordinata gerarchia come compiaceva ai loro propri creatori. Ed essi si beavano nel privilegio di poter condividere parte dei pensieri degli dei stessi e di avere l’onore di metterli in atto.

Costoro derivavano direttamente da sogni e pensieri di tali dei e dee e simili divinità che ancora vivevano di comune accordo.

Dopo la nascita di giganti e mortali l’interesse degli dei fu concentrato sulle loro nuove creature che popolavano la loro terra e sulla splendidezza e meraviglia che ogni loro nuova azione provocava in essi fino al punto che tra loro iniziò a nascere l’invidia.

Essi allora decisero che i mortali che avessero compiuto un cammino di così splendida virtù e sapienza divenissero illuminati perché fossero testimonianza della gloria degli dei che li avevano creati, e ogni divinità tanto più si inorgogliva dei propri illuminati quanti più questi erano rispetto a quelli degli altri.

Ed essi decisero anche che coloro i quali più li compiacevano non avessero da morire ma fossero come trasfigurati in spiriti, potenze e principati e così una nuova cerchia di potenze intermedie venne creata, e si ebbe la seconda genesi di demoni, spiriti e diavoli, non più pensiero della divinità stessa ma carne elevata al rango etereo e immortale.

Poi vi furono i fatti luttuosi e funesti delle guerre contro giganti e titani e tra dei e dei, in cui spiriti, potenze, principati, demoni e diavoli tale e tanta parte ebbero nella devastazione di Rarte che, quando gli dei fuggirono per proteggere la loro stessa creazione, essi rimasero, ormai attratti più dalle cose materiali che dalla pura essenza divina, chi per sanare e porre rimedio alle ferite che aveva cusato alla terra e ai mortali, chi invece spinto dalle proprie passioni, per perpetrare nuova distruzione e miseria.

Il resto è storia a tutti nota.


Frammento del trattato di Adelmo da Vallescura – De acta demoni antichi, 450 dopo la fondazione di Maro circa…

Annunci

3 Risposte

  1. Traduzione dell’epitafio:

    Io cosparsi sale sul mio cuore
    per essere fortificato dalle mie ferite

    Comincio ad essere parzialmente soddisfatto dei risultati che sto raggiungendo nello studio del latino.
    La frase che ho scritto ha necessitato di molte migliorie e non usa esattamente i tempi verbali che avrei voluto, ma lo ritengo un buon inizio come mio terzo tentativo.
    Avevo invece sbagliato in pieno il titolo.

    Mi piace

    12 maggio 2008 alle 1:47 pm

  2. Cos’è la città di Kalima?

    Mi piace

    2 giugno 2008 alle 11:05 am

  3. Ancora non lo so di preciso, però è la capitale di un qualche impero del passato che è stato distrutto durante le guerre tra gli dei, situata cissà dove nelle terre dell’apocalisse.

    Mi piace

    2 giugno 2008 alle 9:38 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...