Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Sull'ambietazione di Cthulhu per Kata Kumbas

[12:08] Ursha: entro qualche mese il Facco Palas sarà pronto, poi mancheranno solo le persone e il tempo per giocarlo
[12:08] Tatì: 
[12:09] Ursha: Oltre che un’ambientazione adatta
[12:09] Tatì: dici nulla
[12:09] Ursha: ho letto le storie di Smith su Hyperborea, ma la sua soluzione per mescolare fantasy e miti non mi ha soddisfatto quindi ho bisogno di una soluzione mia per trasportare la cosa nel medioevo italiano
[12:10] Ursha: mm
[12:10] Tatì: be’ prendi spunto da evangelisti
[12:11] Ursha: si ci avevo pensato, però evangelisti in fondo razionalizza troppo i miti, forse perché è agnostico
[12:11] Ursha: io non lo classifico nel werdi tales, anche se ha molti punti in comune con la letteratura di Cthulhu.
[12:12] Ursha: Poi fino agli ultimi tre libri il tema della follia era marginale…
[12:13] Ursha: Il vero difetto di evangelisti è che da una spiegazione, magari forzata, opinabile e strampalata, ma spiega…
[12:14] Tatì: e va be’ magari lo spingi alle estreme conseguenze ed è fatto
[12:14] Ursha: può essere.
[12:15] Ursha: Però infondo rimane sempre il solito problema, Cthulhu nei romanzi funziona, ma quando lo giochi improvvisamente smette di essere spaventoso, oppure si trasforma in un gioco al massacro dove ogni due sessioni serve un nuovo PG…
[12:16] Ursha: la mia invece deve essere una campagna "eroica"
[12:16] Tatì: eeehhh
[12:17] Tatì: Leonida?
[12:17] Ursha: no, non mi piacciono i giochi al massacro. Inoltre se giochi le Termopili parti fatalista e il gioco non funziona più
[12:18] Tatì: ecco
[12:18] Ursha: è una delle cose che sconsigliano anche per year of the zombie, deve esserci sempre una via di successo per il gruppo, magari all’ 1% ma deve esserci
[12:18] Tatì: mm
[12:19] Tatì: si complica allora
[12:19] Ursha: Si. Ho scoperto in passato che la cosa funziona meglio se uno non sa a cosa gioca.
[12:20] Ursha: Avevo fatto un fantasy post apocalittico in cui introducevo le dinamiche di Cthulhu, ma non c’era scritto da nessuna parte che era cthulhu e quindi la cosa funzionava.
[12:20] Tatì: 
[12:20] Ursha: Quando i giocatori hanno cominciato a capire che lentamente e inesorabilmente impazzivano si sono immedesimati nella storia e hanno raggiunto il gisto senso di inquietudine n CoC non è mai successo perchè tutti sapevano che tanto prima o poi arrivavano gli antichi
[12:21] Tatì: sei un mostrooo
[12:22] Ursha: No, solo ritengo che ogni gioco abbia un suo feeling, e il giocatore dovrebbe sperimentarlo se giochi e rimani ancorato alla sedia e al tavolo, dove sta l’esperienza dell’immedesimazione, che è il punto forte dell’ RPG
[12:23] Ursha: Conan è un esempio di fantasy che funziona perché non si sa mai se dietro a tutti i misteri c’è un demone o invece una semplice motivazione razionale. Penso che mi ispirerei a quello…
[12:24] Tatì: poterebbe funzionare sì
[12:24] Ursha: Non posso fare una cosa dei tipo i giocatori non sanno, perché ormai se uno vede scritto sulla scheda "sanity" sa cosa lo aspetta.
[12:25] Tatì:  te la sei bruciata st’ideaaa
[12:27] Ursha: Giocherei con un gruppo diverso, però sembra che ultimamente gli horror stiano tornado di moda, quindi uno ti domanda cos’è quel punteggio e se comici a parlare di terrore e pazzia mangia la foglia.
[12:25] Ursha: però non sapere quando avrai veramente a che fare con i falsi dei e quando invece si tratta di stupidi e normalissimi Biro Biro potrebbe aiutare.
[12:27] Tatì: biro biro?
[12:27] Tatì: 
[12:28] Ursha: piccole creature, grasse a causa della geofagia, con i piedi che puzzano da formaggio, con la testa senza collo e due file di denti
[12:28] Tatì: 
[12:28] Ursha: naturalmente sono antropofagi
[12:28] Ursha: siamo nell’Italia medioevale e non puoi mettere i goblin
[12:29] Tatì: bleearrggh
[12:29] Ursha: invece degli orchi hai i bruti
[12:29] Ursha: al posto dei gargoyle i petroliti (che sono anche vampiri)
[12:29] Ursha: e invece degli orchi i bruti
[12:29] Tatì: 
[12:30] Ursha: kata Kubas è per sua natura poco serio a partire dai nomi di fra Burrito, sora Berocchia e san Sugugno. Questo complica ancora di più la sua ambientazione dark o forse aiuta a spiazzare i giocatori, chi lo sa.
[12:31] Tatì: ecco volevo chiederti aiuto per un nick su skype ma credo mi asterrò
[12:31] Ursha: grazie,
[12:32] Ursha: ma quei nomi non sono farina del mio sacco, sono usciti dal genio di Agostino Carocci, poi io ho rovinato tutto decidendo di metterci dentro San rospo
[12:33] Tatì: ma smettila
[12:33] Ursha: ?
[12:33] Tatì: è stata una genialata mettereci San Rospo
[12:34] Ursha: che tramite le varie evoluzioni che ha assunto da quando ne ho letto sul suo sito ci ha portato a questo
[12:35] Tatì:
[12:38] Ursha: già
[12:39] Ursha: ora devo solo capire come la cosa può essere gestita in modo che il tutto risulti verosimile
[12:39] Tatì:  sei un ingegnere chi meglio di te
[12:40] Ursha: vedremo intanto direi che da questa conversazione qualche spunto è emerso
[12:41] Tatì: meno male
[12:41] Ursha: Se voi ti riassumo
[12:41] Tatì: ecco si magari , ogni tanto mi perdo
[12:41] Ursha: 1. Medioevo cupo alla Valerio Evangelisti
[12:42] Ursha: 2. Ai giocatori si deve sempre dare la possibilità di portare a termine con successo le loro imprese anche se giocano contro i falsi dei
[12:43] Tatì: ok, mi sembra ragionevole
[12:43] Ursha: 3. Siccome non si possono spiazzare i giocatori facendogli credere che giocano una cosa e poi scoprono che è un’altra (come succede invece in year fo the zombie), si punta a variare il tema delle avventure
[12:43] Ursha: In modo che alcuni fatti della storia abbiano un’origine soprannaturale, mentre molti abbiano invece motivi estremamente plausibili.
[12:45] Ursha: 4. La sanità viene persa con estrema lentezza ma è quasi impossibile recuperarla (se non genera inquietudine questo )
[12:45] Tatì: mi piazeee
[12:45] Tatì: molta inquietudine sì
[12:45] Tatì:
[12:45] Ursha: il punto 4 è perché squadra vincente non si cambia
[12:46] Tatì:
[12:46] Tatì: ecco
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...