Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Demonologia spicciola Laitiana

Nota: questo materiale ha finalità meramente ludiche, per aumentare la suspance del gioco, non è una documentazione di pratiche arcane ed mescola liberamente e senza lacuna remora spunti presi da varie fonti a parecchie insensatezze.

I demoni sono una delle creature più caratteristiche dell’universo di Kata Kumbas e questo articolo vuole cercare di aiutare a renderli al meglio nel gioco.

Generalità
I demoni abitano i livelli dell’esistenza più esterni, che solitamente definiti dagli scolastici come livelli inferiori, meglio conosciuti come inferi o averno.
I livelli inferiori hanno la particolarità di non essere completamente separati dagli altri livelli come invece succede per per i vari mondi abitati del cosmo (noti come livelli materiali)
Gli abitanti dei livelli inferiori hanno pertanto la possibilità di interagire parzialmente anche con gli abitanti dei livelli materiali, in particolare, rispetto ad essi, possono essere considerati come creature di puro spirito in grado di comunicare e suggestionare i viventi e manipolare il mondo reale grazie alla magia.
Oltre a ciò i demoni possono tentare di entrare nel mondo materiale grazie a quattro meccanismi: richiamo, evocazione, possessione o tramite l’uso delle porte di livello. Vi sono inoltre demoni che rimangono intrappolati a volte nel mondo di Rarte e non potranno mai più uscirne. Questi sono di gran lunga i più pericolosi.
Non è possibile uccidere completamente un demone, a meno di non conoscerne il vero nome, poiché il suo spirito è estremamente forte, ed è in grado di ricreare un corpo materiale nel quale essere ospitato.
Inoltre, in molti dei casi in cui il demone compare nel mondo di Rarte, non lo fa con il suo corpo originale.

Richiamo.
Quando vi è una grande concentrazione di male in unico luogo ciò riesce ad attirare l’attenzione del demone senza che vi sia bisogno di evocarlo e premette al demone di assumere una forma concreta nel modo materiale. Un esempio è quanto è successo durante le invasioni di Giscardo lo Smazzolatore quando Amodeus apparve a guidare legioni di masnadieri e creature dell’entità oscura al seguito delle orde di Giscardo.
Il corpo di un demone richiamato può essere distrutto, ma il suo spirito ritornerà sempre nel livello da cui proveniva.

Porte di livello.
I demoni possono attraversare una porta di livello per giungere nel modo di Rarte, per poi tentare di invaderlo se in numero sufficienti o di aprire altre porte per evocare altri loro fratelli.
Ne è l’esempio ciò che succede ne "La Porta del Diavolo" dove il demone trespolo vuole aprire un passaggio durante la sovrapposizione delle tre lune di Rarte

Possessione.
Un demone che si trovi nel suo livello di origine ha comunque sufficientemente potere per potwer ammaliare un essere vivente e impossessarsi del suo corpo controllandolo in tutto e per tutto. Ciò è successo ad esempio durante gli sfortunati eventi che si svolsero di recente nella valle di Imen dove un demone assinò l’ultimo sacerdote della dea della caccia e i servitori, dopo aver posseduto il corpo della figlia.
Spesso l’unico sistema per porre termine alla possessione è scacciare il demone con un esorcismo o uccidere la vittima.
Non è possibile uccidere un demone che possiede un essere vivente, ma solo scacciarlo dal mondo di Rarte.

Evocazione.
Convocare volontariamente un demone alla propria presenza è il modo più efficace per introdurlo nel modo di Rarte. Il demone viene solitamente evocato come un essere dotato di un corpo nebuloso, ma se l’evocatore non riesce a controllarlo, il demone scapperà e riplasmerà il luo corpo, solitamente in un animale, per cercare un nascondiglio da cui diffondere il male.

Intrappolamento.
Alcuni demoni sono costretti a restare su Rarte, a causa di maledizioni o perchè abbandonati dalle divinità che servivano ai tempi della loro dipartita. Questi demoni esistono solo nel modo di Rarte e non possono abbandonarlo, il loro spirito è legato indissolubilmente al mondo in cui vivono e pertanto, se distrutti, si riformano. Questi demoni sono estremamente maliziosi e spesso odiano gli umani di cui hanno imparato i piaceri ma di cui odiano la caducità e l’estremo numero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...