Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Giganti: Nefariti

[edit: 9/11/2008]

Il nome Nefarita si riferisce, secondo vari testi apocrifi del Nuovo Culto, ad un popolo creato dall’ incrocio tra i "figli di Dio" (benei elohim) e le "figlie degli uomini". Alcune versioni parlano di eroi famosi, guerrieri caduti o ancora angeli caduti e un’ennesima traduzione potrebbe essere quelli che fanno precipitare gli altri.

L’origine dei Nefariti comincia con una storia di angeli caduti. Meshaziha, un angelo di alto rango, comandava una setta ribelle di angeli, discesa sulla Terra per istruire gli umani nella conoscenza del Signore Senza Tempo rima dell’ora in cui avrebbe deciso di rivelarsi. Presto gli angeli però abbandonarono il loro proprosito e cominciano a sedurre le donne umane. Dopo essersi intrattenuti piacevolmente con loro, gli angeli caduti istruirono le donne nella magia e nello spergiuro, si accoppiarono con loro, e diedero luogo ad una progenie blasfema: i Nefariti.

I Nefariti erano giganteschi nella loro statura. La loro forza era prodigiosa ed il loro appetito immenso, non sazi delle piante e degli armenti, cominciarono a mangiare esseri umani.

Per punire la blasfemia commessa dai discendenti di Meshaziha, gli dei mandarono un diluvio che distrusse gran parte della vita sulla terra, nel tentativo di purificare il sangue umano dalla contaminazione Nefarita.

Nonostante questo in alcuni popoli permane ancora traccia della blasfemia operata dagli angeli caduti e ancora oggi non tutto il sangue umano è puro. Molti Nefarti per sopravvivere impararono a vivere sott’acqua e si ritirarono negli oceani.

Da allora i Nefariti sono mutati, per adattarsi alla nuova vita subacquea, sviluppando la parte inferiore del corpo da drago. I più antichi decisero di rimanere immersi per l’eternità e alcuni ormai sono tutt’uno con le concrezioni calcaree e il corallo che ricoprono il fondale oceanico, e restanbo svegli solo per accoppiarsi con le Odine, da cui hanno dei figli mostruosi.

I più giovani, invece ancora oggi, ogni tanto decidono di riemergere per infestare il mare Missogeo o andare a caccia di donne.

Le statistiche si riferiscono ad un Nefarita giovane.

Statistiche per Kata Kumbas
Potenza 20-30
Agilità 6-12
Intelligenza 10-15
Costituzione 36-57
Attacco 20%
Danni 3d6
Corazza 2 (la loro pelle spessa)
Resistenza alla Magia 15-20
Valore Incontro 1
Valore Soppressione 6
Di stirpe angelica: quando subisce una ferita mortale può fare un tiro del fato, se lo supera ingora tutto il danno.
possono scegliere un incantesimo dell’acqua

Statistiche per Heroquest
Attacco 6
Difesa 3
Livello Vitale 3/4/5
Livello mentale 4
Consapevolezza: 3/6/9
Immortale
Terrore 1 (richiede un check di sanità)
1 incantesimo dell’acqua a scelta.

Annunci

3 Risposte

  1. Per chi fosse interessato alle origini del mito mi sono ispirato a questo:

    Nephilim

    Mi piace

    8 novembre 2008 alle 10:59 pm

  2. Amorino, visto che i gianti barbuti rappresentano i Titani decaduti, adesso la domanda è per rappresentare il nefarita gigante o drago ogre Shaggoth?

    Mi piace

    9 novembre 2008 alle 12:04 pm

  3. Shaggoooooooooooth!!!!

    Mi piace

    9 novembre 2008 alle 12:22 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...