Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Contrada di Cenziva

Cenziva, contea della Landa delle Furenti Viole, 100 miglia a est di Neorva.

Zacravale.

Distanza: una clessidra e mezza a nord di Cenziva, lungo la Via della Sabbia

Abitanti: umani.

Piccolo villaggio di agricoltori, nel quale si avverte sempre un certo sentore di letame, dovuto alle grosse pile accumulate per concimare i campi. L’unico luogo degno di noto è la locanda “Al Lupo ingordo e l’Agnellino timido” dove è iniziata l’infausta storia di Varikas e Altea.

Albio della Poiana.

Distanza: due clessidre e mezza a nord est di Cenziva lungo la strada Antica di Stumiapo (strada consolare del 237 circa)

Abitanti: umani, biro biro e streghe.

Una piccola chiesa e un piccolo borgo costruito attorno, si dice che nel bosco li vicino al sabato ballino le streghe. E’ un luogo estremamente lugubre e malfamato

Rione delle Piccole Taverne

Distanza: due ore da Vicenza proseguendo verso le colline di Val Ramana dei Nani

Abitanti: umani e nani

La “Fonderia dalli Cani” fornice alcuni dei più pregiati pezzi dell’ingegno dei nani. Il luogo come dice il nome è rinomato per le taverne incassate nella collina dalle cui porte a volte fluiscono letteralmente fiumi di birra.

Fimon

Distanza due clessidre e mezza a sudovest di Cenziva lungo la strada del Normeto

Abitanti: umani e vendramini

Paesino agricolo incassato in una vallata e vicino a uno stagno palustre si cui vi è ancora un villaggio di palafitte covo di selvaggi predoni e insidiosi malevoli,

Grotte di Orelio

Le grotte di Orelio sono situate a circa metà del corso del fiume Tremba, a 80 miglia da Cenziva, vicino al paesino di Stagna Valle. Esse sono:

  1. Covol dei Vecci”, che si dice sia abitato dalla terribile Sibilla Albina, i cui vaticni sembrano più spesso delle maledizioni
  2. “Covol dei Siori” dove si dice che alcuni maghi nascosero un tesoro durante le ersecuzioni del nuovo culto dell’anno 700
  3. “Covol dei Asasini” dove sembra si rifugino dei banditi al soldo del Duca di Dapova.

Le grotte vicino al fiume sono parzialmente allagate e considerate un ambiente insalubre, oltre che pericoloso, poiché infestate dai terribili petroliti.


Tutti i tempi di percorrenza sono dati a piedi, supponedo che un uomo in una clessidra riesca a fare 8 miglia. Si ricrda che un miglio romano è circa 0,5 Km

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...