Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Guida alle erbe di Agelmina Lanza – Prima parte, erbe che cominciano per A

È da tempo che medito sulla necessità di creare una compilation contenente informazioni sulle erbe usate dai Fattucchieri di Laitia nel compiere i loro malefici.

Se uno di questi secoli decido di andare in cerca per internet anche delle immagini, poi magari pubblico anche un pdf

Importante! Questo testo ha esclusivamente finalità ludiche, le informazioni presentate non intendono in alcun modo essere veritiere e non sono state assolutamente verificate, si sconsiglia pertanto di farne alcun utilizzo al difuori del gioco di ruolo.

Aconito

Questa pianta cresce spontanea nei terreni umidi, e si riconosce per i suoi splendidi fiori blu. I princìpi attivi sono nelle radici. È un analgesico fortissimo ed è una pianta estremamente velenosa. È inoltre utile nella cura della licantropia

Le tribù della regione dei laghi usano intingere la punta delle frecce nel liquido estratto da tale erba officinale per renderle più micidiali.

Aglio

L’aglio è una pianta utile e preziosa, usata dai contadini per conservare i salami e insaporire i cibi è anche un efficace depurativo, antisettico, diuretico e soprattutto ipotensivo.

Impiastri di aglio vengono spesso consigliati dai creusici per controllare i disturi del sangue, associati soprattutto al biancospino.

Altea

E’ una pianta molto diffusa, appartiene alle malvacee e somiglia appunto a una grossa pianta di malva. Non si usa moltissimo, comunque entra nella composizione di quasi tutte le tisane contro la stitichezza (ne parlava già lo storico di maro Niopil).

Le sue proprietà emollienti rendono utile il decotto contro le irritazioni della gola e la tosse se addolcito col miele.

Angelica

Tonica e digestiva, limita la formazione di gas nello stomaco e il meteoritismo. Si prepara come infuso o decotto ma si usa soprattutto come componente di tisane. Facendone macerare le radici in un litro di vino bianco, si ottiene un ottimo sciroppo da prendere dopo i pasti.

Anice

I semi di anice vengono usati abitualmente per aromatizzare dolci e biscotti, ma sono molto importanti perché costituiscono la base di molti liquori cari agli abitanti delle isolie di Laìtia. I semi hanno notevoli proprietà digestive. Masticati dopo i pasti, aiutano la digestione e combattono l’alito cattivo.

Annunci

2 Risposte

  1. Shilvan

    LOL Ursha… ho trovato il commento di quel tizio nella coda degli spam, e non l’ho bloccato solo per fartelo leggere… Ma secondo te non si capisce già abbastanza che non siamo un blog di erboristeria?

    Mi piace

    28 gennaio 2010 alle 1:43 am

    • Sì… non ho capito se era veramente curioso, mi sa che era solo un buontempone che voleva sfottere. Comunque un disclaimer non fa mai male, visto che prendo informazioni a casaccio da internet, per questa roba.

      Mi piace

      30 gennaio 2010 alle 12:58 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...