Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Antefatto – tentativo di assassinio

Nuovamente scacciati ed esiliati, Jhon Stone e Ku’Shiel avevano seguito Kadeth il nibelungo nella sua folle impresa per liberarsi della maledizione, che io gli avevo scagliato.  credendo all’inganno di Kadeth si erano così addentrati in un palazzo in rovina che, sebbene infestato di non morti, era ancora abitato da esseri umani, credendo invece di visitare dei ruderi maledetti. Senza saperlo i diseredati si erano intrufolati nel mio palazzo.

cugino 3 01 cugino 3 02

cugino 3 03Dopo aver superato varie trappole tecnologiche, frutto dei miei commerci illeciti con gli Dei di Asgard, nel corso di  un secondo violento scontro con le guardie e i non morti, il pavido Kadeth venne indotto alla fuga, lasciando soli e spaesati gli altri due disgraziati, ad aggirarsi disorientati nel labirinto di corridoi pericolanti del mio palazzo.
In effetti avrei sempre dovuto decidermi ad avviare lavori di restauro della magione di famiglia, ma ho un debole per gli abiti di lusso e avevo sempre preferito spendere in abbigliamento le mie fortune.

cugino 3 04 cugino 3 05

Per pura fatalità i due pezzenti arrivarono nelle mie stanze nel momento in cui venivo assalita da un gruppo di uomini senza volto, assassini e mutanti al servizio dei Mi-go. Ancora non so perché mi volessero uccirere ma ammetto che se sono ancora viva è perché Jhon Stone e Ku’Shiel sono sopraggiunti proprio in quel momento e gli assassini si sono trovati dei bersagli da eliminare anche alle spalle.

La vista degli uomini senza volto fu troppo per Ku’Shuiel, dopo gli orrori dei giorni precedenti e del mio palazzo. La donna ebbe un collasso e morì senza che gli assassini dovessero sferrare nemmeno un colpo.

Jhon stone invece spaccò la sua dose di teste e dopo aver eliminato un buon numero di assalitori io e lui decidemmo che era più opportuno sospendere i nostri dissapori, almeno fino a che non fossimo sfuggiti all’agguato. Radunai i miei servitori e ci demmo alla fuga attraverso i corridoi di servizio dell’ala più nuova del palazzo, ma scoprimmo con orrore che a sbarrarci la strada non vi erano solo uomini senza volto e orrori mutanti, ma anche un ciberdemone.

cugino 3 06 cugino 3 07

Probabilmente fu solo l’armatura potenziata a salvarmi dalle fauci del mostro per il tempo necessario alle armi da fuoco dei miei servitori di abbattere la bestia. Bestia, macchina, un demone vero o nessuna di queste cose? I ciberdemoni sono esseri misteriosi, apparentemente privi di senno ma dotati di una singolare forma di intelligenza. sembrano utilizzati dia dai Mi-go che da Asgard, ma nessuno sa da dove realmente provengano.

Comunque i documenti che dimostravano i miei commerci con Dei ostili all’umanità  erano finiti sparpagliati fra i ruderi del mio palazzo, non avevo alcun dubbio che i miei assassini li avessero già dirottati grazie a chissà quale stregoneria alle forze del Sacro Romano impero Rinato, che stavano sicuramente per sopraggiungere a indagare sull’accaduto.

Presto sarei stata braccata perciò dovevo scappare. Pieni di astio l’una nei confronti dell’altro io e Jhon Stone ci separammo e rimasi con i miei servi a contemplare le rovine del mio palazzo, così simili alle rovine della mia vita.

Ociba

Post precedente – Post successivo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...