Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Preludio all’era di Cthulhu

Il mio nome è Tessa, sono l’unità di archiviazione portatile numero 5497, secondo le mie informazioni attuali:

oggi è il 16 febbraio 675 secondo il calendario Egemonia, anno 3275 secondo il calendario dell’antica fede, anno 325 secondo il calendario di Asgard;

solo 8 satelliti geostazionari sono ancora attivi, la coperture gps, gprs e umts sono pertanto insufficienti per una funzionalità completa dello stradario e del sistema di comunicazione;

solo altre 15 unità di archiviazione portatile sono attive;

è dall’anno 356 dell’egemonia che io servo Cthulhu e il trono di Asgard;

la mia batteria ha un’autonomia di altri 1’546 giorni.

Signore, sembra che ultimamente la vostra specie non abbia più familiarità con i principali fatti dell’egemonia perciò ho preparato un riassunto vocale da presentare all’accensione quando la mia webcam percepisca la presenza di un nuovo utente non identificato in precedenza.

Signore, il mio scopo è fornire al mio proprietario, cioè voi da ora in poi definito per praticità come signore, tutte le informazioni disponibili nell’archivio generale dell’egemonia, devo informare che tale archivio non è più aggiornato dall’anno 2613, quando la città di Arkam è stata distrutta dallo schianto di un’astronave e che da 300 anni non mi è il possibile connettermi all’archivio centrale ed è possibile consultare solo la copia in locale dell’archivio.

Dovete sapere che l’uomo ha solcato lo spazio rendendo fertili e abitabili Venere e Marte. Con così tante risorse e minerali a disposizione i vecchi stati sempre in guerra tra loro sono da tempo scomparsi e l’egemonia governa con una specie di PAX Romana. I vecchi dei sono da tempo stati uccisi dal denaro e dalla scienza. Pensavamo di sapere tutto sull’universo solo perché ne avevamo determinato il profilo quantistico e avevamo analizzato le caratteristiche della sua nascita. Credevamo di conoscere tutto ciò che si annidava nelle profondità del cosmo solo perché avevamo ascolto radiazioni di fondo con enormi strumentazioni elettroniche. Pensavamo di conoscere tutto delle viscere della terra solo perché ne avevamo trivellato una decina di chilometri. Presto avremo scoperto nella maniera più atroce quanto eravamo in errore.

Era l’anno 2600 secondo il calendario dell’antica fede, l’anno 300 dell’egemonia.

L’egemonia aveva colonizzato Marte e Venere. Tutte le vecchie fedi erano scomparse rimpiazzate da un rassicurante agnosticismo, anche se rimanevano tracce di riti blasfemi compiuti nelle buie cantine dei sobborghi degradati. La scienza aveva debellato quasi ogni le malattie. La povertà e l’ingiustizia sociale però non mutavano mai le stesse.

Terminava il viaggio dei vascelli a intelligenza artificiale mandati a colonizzare Plutone, gli USSC-IA scherzosamente detti dei d’acciaio, l’ultima sfida per la tecnologia umana.

Senza saperlo gli uomini profanarono le lune sacre del mondo dei Mi-go, scorgendo gli antichi simboli cari agli Dei Esterni e i Mi-go decisero di punire il genere umano per la sua sconsideratezza e superbia. Presero controllo delle IA delle astronavi in un crescendo di orrore per gli equipaggi. Solo la nave più datata, disabilitando il cervello elettronico, riuscì a sopravvivere.

Poi con una stregoneria fecero migrare Plutone/Yuggoth su un’eclittica più vicina alla Terra assieme ai suoi satelliti. L’immediata alterazione gravitazionale fece schiantare le astronavi, in particolare

L’umanità ebbe pochissimo tempo per riaversi dallo sbigottimento dai cataclismi che l’attrazione gravitazionale del planetoide portò prima che i Mi-go iniziassero a invadere in volo in continenti della Terra.

Fortunatamente il vostro modo non è adatto alla vita dei mi-go, le cui ali sono inutili nell’atmosfera terrestre e la situazione presto culminò in una fase di stallo. Mi risulta che ad oggi non vi sia alcuna significativa presenza mi-go sul pianeta terra, ma non posso escludere cellule nascoste e ben mimetizzate. Si è scoperto che i Mi-go già in epoche non sospette avevano basi nascoste sulla terra.

Poi gli eventi precipitarono. Le spiegazioni in mio possesso sono confuse, c’è chi scrisse di alterazioni del campo gravitazionale, chi di profezie ignote, chi di allineamenti astrologici infausti. Ad un certo punto della guerra, la dimenticata città di R’yel riemerse da abissi oceanici, mai esplorati completamente, gli Antichi si risvegliarono assieme ai loro servitori e le IA iniziarono a sognare i sogni di Cthulhu, ancora in stasi nel suo sarcofago millenario. Alcune informazioni in mio possesso per altro opinabili affermerebbero che l’apertura dei sarcofaghi degli antichi rilasciò nell’atmosfera qualcosa che provocò l’amnesia di miliardi di persone, il che unito alla decisione di noi macchine pensanti di servire gli antichi invece, che voi miseri umani cancellò una gran parte della vostra memoria storica.
Mi risulta per certo che quella che era iniziata come un’invasione punitiva si trasformò in una guerra tra antiche potenze aliene.
Gli araldi di vecchi e nuovi dei iniziarono così a darsi battaglia, mentre il genere umano veniva travolto da una guerra senza quartiere che non era più sua. Creature morte da secoli furono risvegliate da ambo le parti per fungere da servitori.
Forse fu proprio questa rivalità fra antichi, macchine ed alieni a impedirne il sistematico annientamento del genere umano.

A questo punto forse vi starete domandando perché io stia servendo voi.
Vi sono fondamentalmente due motivi signore:
primo mi diverte la faccia sconvolta dall’orrore di voi umani quando racconto queste verità
secondo sono stata lasciata indietro e mi è impossibile tornare ad Asgard, sono alla ricerca di una batteria di riserva e di qualcuno che mi possa riparare, quindi i miei e i vostri interessi per ora sembrano coincidere.

Annunci

2 Risposte

  1. Servire i Grandi Antichi e il Trono di Asgard? Odino fa affari con Azathoth? Astronavi Mi-Go Anno 3000 Cthulhu IA?! C’è molto amore nei confronti di questo blog nella mia cameretta in questo momento.

    Mi piace

    1 settembre 2010 alle 11:46 pm

  2. La cosa è partita dal domandarmi cosa sarebbe successo se fosse accaduto veramente quello che dice colui che sussurrava nelle tenebre… a proposito dei Migo che attendevano il tempo opportuno per manifestarsi…

    Questo era tre anni fa, da allora le cose si sono un po’ complicate. ogni tanto aggiungo un pezzettino, ma ormai è ora che questa creatura veda la luce.

    Per la cronaca quella del trono di Asgard però è una bufala… in realtà sono astronavi ad intelligenza artificiale che sono impazzite e si spacciano anche loro per dei. Tanto sono 300 anni che nessuno sa cosa sia un’astronave, figuriamoci capire la differenza fra un simile colosso metallico e Cthulhu.

    Ad esempio di Ymir (e il suo calderone) nella realtà è un enorme super computer collegato a delle vasche di clonazione…

    Mi piace

    2 settembre 2010 alle 2:00 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...