Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

La porta del diavolo – lo stregone e i morti

Padre,

ho dovuto risparmiare la vita ad uno stregone anche se fortunatamente Berus ha provveduto a decapitarlo al posto mio.

Dopo la morte di Uguccione ho rintracciato il vecchio Isra e assieme a lui ho seguito le tracce del cavallo che avevo perso con Uguccione. Siamo arrivati a delle antiche rovine infestate da morti viventi dove abbiamo trovato un oscuro stregone a cavallo di un destriero scheletrico.

Sconfiggerlo è stato più difficile del previsto, anche perché si è impossessato della fragile volontà di Isra che ha smesso di aiutarci, ma alla fine lo abbiamo disarcionato.

Per ottenere dall’uomo le informazioni che desideravo sulle due streghe ho dovuto giuragli di non ucciderlo e così contravvenire ai voti verso la mia protettrice.

Le streghe sono andate dall’uomo per rubare una pietra runica e si sono dirette verso castel Foldagno.

Come vi dicevo per fortuna Berus non aveva promesso di non ucciderlo e ha decapitato l’incantatore, liberando così Isra dal maleficio.

Mi illudo ancora che voi possiate essere soddisfatto di me per una volta, ma immagino che invece penserete: che fine ingrata ha fatto il mio avversario, sconfitto da un cavaliere della fede e per di più donna.

Prestate comunque attenzione, padre, vi è effettivamente un essere che ricalca la descrizione di uno dei cavalieri dell’apocalisse che vaga per la Zolia.

Devotamente figlia vostra,

Camelia Farnese.

post precedente – post successivo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...