Padre,

volevo rassicurarvi che mi sto rimettendo dalle mie ferite e ora mi trovo al castello della Principessa Argenta.

Devo riconoscere che quella donna sotto l’aspetto di una persona frivola e scontata nasconde grande lungimiranza e senso comune uniti ad una predisposizione per affrontare i problemi pratici, ad esempio ha passato due ore a tediarmi sulle innovazioni che vorrebbe introdurre nelle tecniche di aratura. Poichè è donna si tratta di una caratteristica che non le viene riconosciuta dai suoi pari.

Il suo castello e il suo villaggio sono devastati e Argenta ha deciso di recarsi nei villaggi vicini per acquistare cibo per il popolo e assoldare muratori e carpentieri per ricostruire quanto distrutto.

Ariksbane, il drago che mi ha truffato, ha dato il suo personale contributo alle opere di demolizione degli edifici ancora pericolanti, prima di decidere di ritirarsi nei monti vicini per tendere agguati alle capre.

Ho scoperto che il drago ha un padrone, Ellis un tetro cavaliere in nero, che proviene dalla lontana Luthe e mi conferma che durante l’inverno la notte è eterna e ardono fuochi nel cielo. E’ una persona molto lugubre e meditabonda, il giusto contrappunto per la personalità esuberante di Argenta.

Vi dispiacerà sapere che neppure questo guerriero mi ha inculcato quello che voi chiamate sale in zucca, anzi mi ha rinfrancato nel mio proposito di cercare la strega e vendicare Berus e Uguccione. Egli sostiene che dimostrare alle persone che uccidono i nostri cari che nessuna vita può essere tolta senza conseguenze è un profondo atto di giustizia.

Devo inoltre dirvi che Ofelia si sta rivelando una seguace fedele, una valida sostituta del compianto Uguccione, senza le sue maniere viscide e infide. Da quando le ho salvato la vita nutre per me una profonda venerazione e ha deciso di prendere in me una guida spirituale. Pertanto non dovete più preoccuparvi che non vi sia accanto a me chi possa prendersi cura delle mie esigenze.

Ho inoltre conosciuto il matto che fa il giullare al castello. Mi ha detto di aver sognato i sogni della pietra mentre era una statua e in tali sogni ha visto l’angelo rinnegato Asaliah che lo scrutava con il suo volto da fanciulla innocente mentre premeva contro una parete di materiale lucido color cremisi per tentare di uscire. Sono scettica verso le visioni di un pazzo, ma è un avvenimento che darebbe una nuova luce inquietante sugli avvenimenti degli ultimi giorni.

Domani partirò con Argenta per Balano, prima che i rigori dell’inverno rendano il viaggio troppo difficoltoso. Con mio sommo disappunto però sono stata invitata in qualità di dama di compagnia e non di scorta d’armi.

Devotamente figlia vostra,

Camelia Farnese.

post precedente – post successivo

5 pensieri su “nessuna dignità nella morte – risveglio da un incubo

  1. Tornando a solito discorso iniziato su da gdr al racconto visto che nella sessione di ieri sera non è successo nulla di significativo in termini di gioco per fare la cronaca occorreranno almeno due post, questi sono stati solo i primi 45 minuti di gioco credo.

    "Mi piace"

  2. Eh sì, è questa la fregaura quando l’azione scarseggia. Per parafrasare la mia master: “è incredibile quante cose passino nella mente di un pg in 5′ di gioco!”

    P.S: anch’io in una campagna di tanti anni fa ho incontrato Argenta, Ellis e il drago.
    Avevo un “problemino” con Arik…

    "Mi piace"

  3. Fatalità anche la mia giocatrice ne ha avuti, il drago voleva suggerirle un modo per distruggere l’occhio che avrebbe liberato il demone. Poi il fatto che fosse stato ridotto da una strega alla dimensione di un draghetto non aiutava certo a renderlo socievole.

    "Mi piace"

      1. Avevo capito male, è che faccio confusione fra i nomi del drago e della divinità, inoltre Arik mi era un po’ passato di mente. In questa avventura ho usato un altro demone che comincia per A come cattivo, per adattarla all’ambientazione mediterranea. Posso chiedere che tipo di problema era emerso?Nella avventura ufficiale Arik non lo si incontrava praticamente mai.

        Si era in realtà bravi a superare il primo piano se si giocava senza barare, io con un redux di sole 20 stanze e i personaggi che avevano dadi vita pari alla costituzione, giocando senza nascondere i tiri e senza dare guarigioni extra ho fatto un massacro. (si ok volevo un massacro)

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...