Nuln, 11 Messembre, ottava ora del mattino

La notte di ieri è stata un incubo, ho visto cose orribili e mi pento di essere stato estremamente spregevole in questi giorni con l’elfa di Marieburg, visto che se non fosse stato per lei a quest’ora forse saremmo morti. O forse no… ma certo lei ha dato una mano mentre io sono scappato a gambe levate, solo per essere rigettato indietro a calci. E sono stato così stupido da andare a raccontare della mia disperazione a un sacerdote di Shallya. Almeno non siamo contaminati… ma procediamo con ordine.

Ieri dopo il tramonto tornammo alla magione degli Oldenhaller e ci accolse quell’antipatico maggiordomo. Ci spinse sgarbatamente in carrozza e ci accompagnò fino al Labirinto. Io ammazzai il tempo con il mio passatempo preferito, insultare Tabatha. Un passatempo che ora mi appare così stupido. Una volta arrivati in prossimità del covo dei furfanti, il maggiordomo ci lasciò e ci diede la parola d’ordine di una banda rivale caso mai ci fosse stata utile per la fuga.

Entrammo con circospezione e evitammo per un pelo una trappola che non avevo scovato, solo perché insistemmo con la guardia di aprire la maniglia nella maniera inusuale tirando verso l’alto e non normalmente. Dovemmo urlargli dietro tutti quanti per convincere quel testardo che era una buona idea.

Lo spettacolo che ci si presentò nelle stanze seguenti fu allucinante. C’era stato uno scontro fra bande rivali e riconobbi il simbolo dei Tileani, ci mancava solo la mafia coinvolta nello scontro.

Comunque facemmo una buona razzia di orecchie per l’Oldenhaller, sette banditi e cinque tileani, in seguito l’orrore ci fece passare la voglia di tagliare ancora orecchie.

Trovammo il capo dei banditi in uno stato pietoso, la carne marcia, la pelle piena di pustole, il volto semi decomposto… e non c’era la gemma. Chiaramente quelle sugli effetti nefandi non erano dicerie. Così proseguimmo e rimanemmo coinvolti uno scontro con i Tileani. Tabatha si finse una loro sguattera e ci garantì la sorpresa.

Da li in poi cercammo di evitare altri scontri, perché il numero dei banditi vivi aumentava. Basti dire che ci fingemmo sacerdoti di Shallya, fummo quasi scambiati per degli assassini e dovemmo scappare ad un’infinità di ratti, meglio evitare troppi dettagli che poi magari qualche malvivente non legga ciò che ho scritto. Pare strano che mi preoccupi più della reazione dei malviventi a ciò che ho scritto che del nobile, ma credo che lui presto marcirà all’inferno per le sue colpe…

Dopo varie peripezie che fecero sembrare la notte interminabile riuscimmo a chiudere la gemma nello scrigno che ci era stato consegnato e ci trovammo asserragliati assieme ai Tileani ad affrontare dei cultisti che volevano la gemma. Fu una cosa orribile, si strapparono cuori e fegati dal corpo e continuarono a vivere ancora, mi domandai come avremmo potuto sconfiggere creature simili ma in qualche modo caddero, solo per rialzarsi nella forma di una bestia immonda.

A quel punto scappai assieme al soldato, mente Tabatha e il mago Gildiril tenevano duro, solo che i Tileani bloccarono la mia fuga e mi rimandarono a combattere.

Quando la cosa finalmente smise di muoversi, puntellata di frecce e dardi, i tileani fuggirono con delle barche e noi scappammo con un’altra banda criminale e facemmo saltare in aria il luogo. Non sentirò la mancanza di un pezzo di storia della città di Nuln.

Il nobile aveva già una quantità sbalorditiva di quelle gemme nascoste nella sua cassaforte, mi domando quanto saremmo al sicuro se anche una sola venisse persa.

Poi io e Tabatha abbiamo visitato il tempio, ma non siamo risultati infetti.

Ora che è mattina sento il bisogno di farmi un goccio bello forte e per la prima volta nella mia vita anche di offrirne agli altri disgraziati che sono in mia compagnia.

Scritto di suo pugno,

Vassili Radenko

Post PrecedentePost Successivo

4 pensieri su “Warhammer – malviventi e cultisti

  1. Ciao IHo’s, come va?
    ho spulciato qualcosina di tuo suo warhammer e condivido molto di ciò che hai scritto.
    Questo GDR in breve tempo mi ha molto coinvolto e il sistema (a parte la creazione del PG, anche se comunque a me non dispiace il metodo casuale…) è decisamente valido. Purtroppo lo hanno interrotto per buttar fuori una nuova edzione di cui francamente non si sentiva la necessità. Spero di riusicre a provarlo in modo continuo al più presto, per ora mi dedico attivamente al SIne Requie e mi godo i tuoi post, a presto!!!

    "Mi piace"

    1. Tenendo conto che parto prevenuto per la creazione casuale del personaggio devo dire che il gioco merita assolutamente. A mio parere bisognerebbe però almeno concedere che il giocatore scelga la professione iniziale del suo personaggio. Inoltre io capisco il discorso di consenso dell’arbitro di gioco, ci mancherebbe altro che uno potesse fare qualcosa nel gioco senza il mio consenso. Ma lo vedo comunque come un concetto vago che dovrebbe essere chiarito solo all’inizio della campagna riguardo cosa si può e cosa non si può, non ogni volta che voglio cambiare professione.
      Poi ho scoperto che ci sono anche gli arbitri di gioco che non consentono di cambiare professione senza avere tutti gli avanzamenti di classe.
      Allora se:
      1. parto tutto a casaccio;
      2. devo ogni volta fare una professione che piaccia anche al master;
      3. devo sciropparmela fino in fondo se mi interessano solo 3 caratteristiche;
      improvvisamente la vedo meno interessante, per quanto martelli seconda edizione sia un regolamento estremamente flessibile e basato sull’edizione precedente scritta da un signor game designer. Un gioco che ti fa percepire appieno che “Life is cheap”.

      "Mi piace"

  2. condivido in toto quello che dici. Hai pienamente ragione è il master però che deve saper rendere appropiata la cosa. Personalmente quando ci prepavamo a giocarlo(prima di partire con sine requie), avevo deciso per la generazione casuale del profilo ma per la scelta libera sulla carriera. Almeno in base ai miei tiri, più o meno penosi che siano, proverò a fare un qualcosa che mi piace, poi ovviamente rimangono scelte personali che differiscono da master a master e da giocatori a giocatori.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...