Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Love Behind The Age of Cthulhu – Viaggio a colline de chêne

Ho seguito le tracce degli sbandati di cui avevo sentito parlare a Por Draxa, la città immondezzaio, fino al villaggio agricolo di colline de chêne (Colle della Quercia). La quercia è per la verità un tronco risecchito su cui saranno rimaste una dozzina di foglie malate. Il tronco nodoso e contorto, in base a quello che ho letto negli antichi libri, con molta probabilità è il sarcofago di un demone che ha mietuto innumerevoli vite umane nel del periodo successivo alla decadenza dell’egemonia e al risveglio degli antichi. Spero che nessun contadino troppo zelante decida di tagliarlo o il demone potrebbe tornare libero; per fortuna lo zelo in quest’era di nostro signore Cthulhu sembra scarseggiare alquanto.

Inoltre poco distante dal villaggio di trova una rovina dell’epoca dell’egemonia, chiamata molto pittorescamente il Sarcofago Senza Sole. In realtà si tratta solo di una città dei tempi antichi che è stasa semisepolta da qualche movimento tellurico. Un crepaccio consente di scendervi e le rovine sono ora covo di banditi, mutanti e diseredati. Pare che vi siano due fazioni che si combattono al suo interno. La civetta che fino ad ora era sempre stata avanti a me nel mio viaggio ha deciso di rivolgersi verso le rovine e non verso il villaggio, e sul momento ho pensato che fosse veramente solo alla ricerca di ratti.

Però come la volta precedente non sono riuscito ad individuare gli avventurieri, a quanto pare hanno avuto un diverbio con le guardie all’ingresso del paese e sono stati rinchiusi a marcire nelle segrete di Lady Neira, una donna che si vocifera compia orribili stregonerie. Ciò però non vuol dire nulla poichè è quello che si vocifera di tutti i nobili e quasi nessuno saprebbe distinguere fra la vera stregoneria e gli immondi patti compiuti con gli dei di Asgard per avere le reliquie del tempo perduto.

Così ho deciso di seguire nuovamente la civetta e recarmi anch’io verso la città di un tempo che fu.

Post precedentePost successivo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...