Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Love Behind The Age of Cthulhu – lo spirito dell’acqua

Dopo che gli sbandati e lo spirito dell’acqua ebbero parlato a lungo questi decise di lasciare che si abbeverassero alla sua sacra fonte. Io non avrei definito l’accozzaglia di tubi presenti nelle stanza una fonte sacra ma, piuttosto avrei parlato di resti dell’acquedotto (n.d.r. la fonte comunque era veramente magica).

Lo spirito poi congedò gli avventurieri intimando loro di non tornare fino a quando fino a quando non avessero potuto dimostrare di essere degni dei suoi servigi.

A quel punto, visto che non si poteva ottenere nulla di più dallo spirito, gli avventurieri si recarono in un’altra zona dell’edificio, dove trovarono un fuoco acceso, una gabbia vuota e un giaciglio.

Il monaco scoprì che il giaciglio conteneva una ragazza tremante e in lacrime. Ma l’unico risultato che ottenne puntandole la pistola alla testa fu di farla agitare maggiormente, motivo per cui siggerì di spararle e ucciderla.

Tessa, che normalmente era molto sanguinaria, mostrò invece un lato stranamente sensibile nel bloccare il monaco e tentare di abbracciare la ragazza tremante.

Alla fine Chiril, come disse di chiamarsi la ragazza , confidò ai tre gaglioffi di essere la custode del drago del clan di derelitti che abitavano quel lato delle rovine, l’unica vera protezione di quegli sbandati contro i mutanti che infestano il resto del complesso.

La cosa mi lasciò sbalordito, e fece lo stesso effetto anche sugli avventurieri. Tutti sanno che i draghi non esistono. Probabilmente si tratta di una lucertola troppo cresciuta, che gli stolti scambiano per un drago delle leggende.

Dopo una lunga discussione la ragazza si lasciò convincere a portare gli avventurieri dalla regina Yusdrayl, rinata nel diciassettesimo giorno del mese del sole nero.

Bene, un’altra pazza, perché il monaco e il nano non bastavano da soli.

Post precedentePost successivo

Annunci

4 Risposte

  1. Monaco pazzo

    ripeto che io avevo CHIARAMENTE espresso la mia opinione di sparare alla tipa appena emetteva un suono… che poi fosse importante al fine della trama e mi è stato impedito è un’altra storia… IL MONACO PAZZO

    Mi piace

    25 ottobre 2011 alle 10:47 pm

    • Mi pare comunque che non ho dovuto impedirtelo io, ci ha pensato Tessa. In realtà da quando siete entrati nella città in rovina la trama è molto aperta.
      Se era per me potevi tranquillamente ucciderla, poi però dovevate sterminare gli uomini di Yusdrayl.
      E la regina con la sua spada a catena che fa 3d6 uno di voi lo portava nella tomba.

      Mi piace

      26 ottobre 2011 alle 7:12 am

    • p.s. mi ero quindi dimenticato di aggiungere 55 xp a te per la sangunarietà del gesto e altrttanti a Tessa per averti impedito di spunnatare l’avventura.

      Mi piace

      26 ottobre 2011 alle 8:21 am

  2. No'Akei

    punti esperienzaaaaaaaaaaaaa XD

    Mi piace

    26 ottobre 2011 alle 3:16 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...