Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Una storia di vendetta e di sangue – Etruschilla

Gli eretici sostengono che l’impero è guidato da un cadavere marcescente che si nutre delle anime e del sangue degli uomini.

Anime e sangue sono la materia prima su cui un impero morente sarebbe fondato. Mi sto rendendo conto che questa visione è sicuramente più vera della dottrina ufficiale. È sicuramente vera ad Hive Primus, la prima città alveare di Necromunda, dove i nobili della spira giocano a vestirsi da mostri del passato e cacciare i disgraziati confinati nei ghetti alla base dell’enorme città metallica, per abbattere la noia.

Io sono Etrushilla Escher, la regina dei dannati dell’alveare inferiore.

Sono stata trascinata in catene al cospetto dei Lord di Necromunda per scontare le colpe di mia cugina. Ero una vittima sacrificale preparata già da tempo a sua insaputa per coprire i misfatti della figlia di mia zia qualora fossero emersi alla luce. Mia madre non era riuscita ad raggiungere il suo obbiettivo commerciale quinquennale e quindi era caduta in disgrazia. Come risultato io ero stata presa quale attendente e contabile dai parenti facoltosi, con l’unico scopo a mia insaputa di addossarmi la colpa se una qualche frode sulle severe regole del commercio imperiale fosse stata scoperta.

Sono sopravvissuta alla frusta neurale, alla violenza e all’infamia e alla fine i miei carcerieri dopo essersi stancati di abusare del mio corpo mi hanno gettato via come un rifiuto a trovare la morte dove abita solo la feccia.

Ho scoperto che anche al di sotto delle fondamenta del primo alveare di Necromunda, dove un tempo vi era la città antica e ora i diseredati vivono fra le macerie e i rifiuti tossici, i legami familiari sono forti.

Ho così trovato una nuova famiglia di cui posso fidarmi. Una famiglia in cui le regole sono molto più semplici e oneste, uccidi o vieni uccisa.

Nutrita dall’odio della mia anziana protettrice, che è stata esiliata dalla sua famiglia per non aver voluto accettare un matrimonio di convenienza con un nobile dell’Anello Estero, a un milione di anni luce dalla sua attuale casa, ho appreso l’arte delle armi e sono diventata una guerriera temibile e spietata.

Molti uomini sono stati decapitati in una fontana di sangue sotto i denti della mia spada a catena, molti ancora dovranno morire perché il mio sogno di potere si realizzi.

Ora nove sorelle Escher servono la mia causa e due villaggi hanno già abdicato al mio potere.

Un giorno il mio dominio si espanderà al punto che potrò tornare nell’alveare superiore e uccidere mia zia e mia cugina per poi fare il bagno nel loro sangue. O forse le terrò vive perchè siano destinate all’arcoflagellazione, una fine ben peggiore.

 

post precedente – post successivo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...