Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Creazione di un personaggio di Martelli da Guerra, parte prima

Ho appena concluso la mia seconda avventura a Warhammenr Fantasy Roleplay (aka Martelli da Guerra). In attesa di scrivere la lunga cronaca di una settimana di viaggio fra Nuln e Meddneihm, ho deciso di dilettarmi un po’ in alcune dissertazioni su un gioco che più lo gioco e più mi piace e che tristemente ho scoperto dopo che è andato fuori pubblicazione.

Il mio primo personaggio di martelli da guerra è nato sull’idea di arrivare ad uno specifico traguardo, fare parte dell’inquisizione. In fin dei conti è stato il motivo per cui ho deciso di provare il gioco, poter fare la cosa che più mi piace, ma le regole di altri giochi non riescono a rendere: il sadico fautore di roghi. Il mio obbiettivo è quindi di unirmi alla chiesa di Sigmar e andare in giro per il vecchio mondo ad accendere roghi ed incarcerare stregoni, in fondo non possiamo lasciare che il caos si propaghi.

In questo approccio di creazione del personaggio prima si scelgono le carriere e poi si inventa una storia che le giustifichi, è l’ideale per chi ha già le idee chiare su cosa vuole diventare e vuole capire da dove si possa partire.

Un grande obbiettivo richiede però un punto di partenza, ci sono varie strade per arrivare a cacciatore di streghe da cacciatore di vampiri, a cui si arriva da tombarolo. Tombarolo può essere una carriera di partenza per un personaggio.

Un tombarolo plausibilmente potrebbe venire dalla Silvania e fa questo mestiere perché era il lavoro di famiglia.

Perché è andato via? Beh anche se lui lo ignora la Silvania è piena di vampiri e questi hanno ucciso tutta la sua famiglia prendendola a servizio e poi mangiandola. Per non dover lavorare anche lui, visto che il lavoro uccide, ha preso ed è scappato.

Scoprire la verità sui conti vampiro potrebbe essere un ottimo scopo per diventare cacciatore di vampiri.

La prima avventura giocata ha messo anche le basi per avere dei motivi per aggregarmi ai cacciatori di streghe.

Il percorso non da accesso alle abilità basate sulla simpatia di cui io invece tendo a fare larghissimo uso dovendo quindi subire penalità esorbitanti, perciò ho deciso di includere anche un salto a furfante. Ciò mi darebbe anche accesso al demagogo qualora non raggiunga i fondi per il cacciatore di streghe.

Come caratteristiche sono “mediomen” e trovandomi in un gruppo con due forze della natura viene naturale sentire un leggero complesso di inferiorità che, unito al mio fastidio per creazione casuale, mi porta ad essere adirato con me stesso perché non sono ne bello ne forte e con quella disgraziata dell’elfa per avere tutto quello che a me manca.  Poi pare che lei non sia neppure un marinaio era solo una copertura.

Ok una sana paura per nurgle e la decisione di cambiare vita al più presto mi ha consentito di eliminare un talento inutile e prendere cortese, ma la strada al dominio della comunicazione è ancora lunga.

Quello che il master non mi ha detto è che potevo fare cacciatore di taglie / cacciatore di vampiri / cacciatore di streghe, ma pazienza, infondo il tombarolo è un personaggio molto più caratterizzato.

Annunci

Una Risposta

  1. Pingback: Creazione di un personaggio di martelli da guerra, parte seconda « Iho's Chronicles

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...