Ieri siamo riusciti a trovare un po’ di tempo per giocare nuovamente a Claustrophobia versione Heroquest. decisamente l’acquisto di quella scatola a sua tempo è stata una grande idea.

Morto il redentore nell’avventura precedente il gruppo cerca di “fuggire con il bottino”. In questa avventura ci sono quattro segnalini bottino ma solo uno è vero e gli altri sono patacche. Se il personaggio con il segnalino vero arriva all’uscita si guadagnano 1d6x50 monete d’oro e si è riusciti a recuperare la morte dei trogloditi che aveva il redentore che ci ha lasciato nell’avventura precedente.

caverne01
Nei vagabondaggi nel sottosuolo si imbatte però nella pazza criminale Anna Pavlova di Borgona. Poiché l’unione fa la forza il gruppo procede coeso, per ora. La prima stanza contiene un mefitico pozzo e due ignobili trogloditi.

caverne02Decisamente avere due bruti nel gruppo significa un sacco di randellate per i mostri.
Nel frattempo l’assassina Jaqueline e Sara tentano un altro corridoio che però si rivela un vicolo cieco pieno di trogloditi.

caverne03
Anna e Kain risalgono per aiutare le altre due ragazze ma si ritrovano incastrati con dei mercenari malintenzionati.
La tile contiene un tunnel pertanto ora si tira due volte per i mostri erranti.

caverne04
Grazie ad una pozione di rapidità e ad un tiro fortunato nei dadi Sara si rivela donna partita in questo scontro all’ultimo sangue con i trogloditi.
Muovendo di due tile e dividendo i dadi del bastone fra due trogloditi li secca entrambi.
Ora con un nido di trogloditi c’è da tirare un terzo dado per i mostri erranti. Decisamente i dadi delle disgrazie non bastano.

caverne05
Un momento di soddisfazione anche per Jaqueline. Fino ad ora con i trogloditi non aveva mai fatto molto.

caverne06
Anna è impantanata con due dannati della pigrizia in una pozza d’acqua. Decisamente questa non è una direzione in cui proseguire.

caverne01
Il nido dei trogloditi si ripopola…

caverne01
Un dettaglio di Anna impantanata con i dannati della pigrizia.

caverne01
Sara continua ad essere il flagello dei trogloditi, con la prima azione del turno dividendo i dadi del bastone fra due mostri ne secca due…

caverne01
…con la seconda azione del turno
Se pensaste che lanciare un incantesimo e anche attaccare nello stesso turno sia un’azione spropositata… beh una volta lo credevo anch’io, ma poi ho scoperto che si rischia il collo lo stesso tirando tre volte per i mostri erranti ad ogni turno.
Ormai siamo sanguinanti e pesti, non c’è nessuno che abbia cure e i trogloditi sciamano come mosche…

caverne01
… però con un po’ di fortuna il bruto arriva ad un’uscita e si scopre che lui è il fortunato possessore del bottino valido, la partita finisce forse due turni prima della morte certa degli eroi.

caverne01
Una visione di insieme

Sara questa volta è sta decisamente la donna partita ripulendo ben tre stanze dalla quasi totalità dei mostri grazie a un misto di fortuna e magia. Quando altri personaggi riescono a tenerla protetta e lasciarla lavorare in tranquillità può veramente generare un notevole volume di fuoco al momento più opportuno.

Cosa abbiamo imparato da questa partita.

Chiaramente il numero minimo di tile che si devono piazzare prima di raggiungere l’obbiettivo è il fattore centrale nel bilanciamento del gioco. le prime partite era state fatte con 8-10 tile da piazzare prima di trovare l’obbiettivo. L’ultima volta volta con 12 tile da posizionare prima di terminare la partita è successo un disastro e questa volta complice un po’ di fortuna con solo sette tile in campo si era già arrivati all’uscita. Nella creazione di un sistema di avanzamento dei personaggi e di una campagna probabilmente sarà pertanto la lunghezza del dungeon uno dei possibili fattori chiave.

Ci siamo accorti che le regole stavano iniziando ad ammucchiarsi su troppi appunti e foglietti volanti e pertanto abbiamo iniziato un pesante e minuzioso lavoro di cernita e riodino del materiale che dovrebbe vedere i suoi frutti a breve.

Con Anna abbiamo provato una nuova abilità del bruto. L’abilità guardia del corpo, che permette di costringere i mostro a dirigere contro di se un attacco diretto ad un altro personaggio, non si riesce ad usare spesso quanto credevo però può essere molto utile per sottrarre un personaggio rimasto con pochi punti corpo ad un destino fatale. Se usata in maniera ragionata può essere veramente utile a patto di tenere il personaggio con 8 punti vita vicino ad un modello ferito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...