Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Antico Terrore – L’apparizione di Marilissa

2013-02-19_Isabelcontinua…

Io, Ofelia, Thorax e Visconti ci guardammo a lungo intorno smarriti, il luogo era strano e sembrava sfidare molte leggi della fisica. Tutti i tesori magici e i libri che avevo trovato nel castello degli Stregazza erano svaniti nel nulla.

Alla fine percuotendo i cristalli avemmo la strana visione di Marilissa che ci scrutava disperata. Avvolta nella sua camicia da notte sembrava come intrappolata nell’acqua sotto di una lastra di ghiaccio e inutilmente batteva i pugni contro la parete per uscire. Con un po’ di fatica riuscimmo a metterci in contatto con lei e pararle brevemente.

Ci disse che eravamo intrappolati nella gemma di Aggarath assieme a suo fratello, ma mentre noi eravamo imprigionati nel cuore del rubino lei era intrappolata nel bordo dello stesso. Da qualche parte doveva esserci una porta di livello che permetteva di tornare su Rarte dovevamo cercare di trovarla e uscire.

Marilissa ci disse che i cristalli se attraversati portavano ad altri luoghi del rubino anche se non sapeva di preciso dove. Per attivare i cristalli bastava lanciare un qualsiasi incantesimi su di loro. La ragazza ci consigliò inoltre di cercare tutte le gemme che riuscivamo a trovare, convinta che vi fossero dei rubini che assieme potevano costituire almeno parte della chiave per uscire da quello strano luogo.

Ofelia provò a lanciare una preghiera su uno dei cristalli ed effettivamente essi cominciarono a brillare di un inquietante luccichio cremisi. Anche una gemma a terra iniziò a brillare e pensammo bene di raccoglierla. Attraversammo una delle strane formazioni rocciose e ci trovammo in una oscura e fumosa bisca clandestina.

Continua…

post precedentepost successivo.

– nota del Dungeon Master: nella versione originale di Antico Terrore l’alleato dei personaggi non era Marilissa, ma un’arma malvagia, con l’originalissimo nome di Malevolenza. In Kata Kumbas sono poche le armi così forti e non volevo incasinare oltre la storia, così ho deciso di ripescare Marilissa che già aveva accompagnato gli eroi nell’avventura precedente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...