Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Progetti per il futuro

Il tempo è tiranno e ne sto progressivamente dedicando sempre di più al mio lavoro quindi è ora di fare un bel post per capire dove potrebbe andare Iho’s Chronicles nel futuro.

Al momento avrei da finire di scrivere le avventure di Camelia Farnese che sono state giocate ancora ad inizio dell’anno. Ho finalmente concluso la parte relativa alle due vecchie avventure per AD&D “Castle Spulzeer” (un tempo scaricabile gratuitamente dal sito della Wizards) e Antico terrore.

Giocare con le regole di D&D 3.5 / Pathfinder due avventure anni novanta oggi mi fa un po’ sorridere… la prima avventura mostrava una certa “ingenuità” nel presentare emeriti sconosciuti che trattavano gli avventurieri come amici per il solo fatto di essere tali e la figura della sacerdotessa in disgrazia che infestava il villaggio di Moonheart secondo me, dopo una perfetta introduzione che poteva portare a spunti drammatici viene infondo trattata con troppa superficialità solo come l’ennesimo mostro da uccidere per prendere xp.

Antico terrore, come molte delle avventure di Ravenloft che ho letto, non soffre del difetto di “superficialità” che imputo alle vecchie versioni di D&D, però è estremamente incasinata a causa del fatto che il movimento è molto incasinato motivo per il quale ho riscritto tutta la mappa.

Poi ho giocato la Nave degli Orrori, altra avventura di AD&D che ho riadattato per la terza edizione e che è stata modificata pesantemente nel finale.

I progetti per Martelli da Guerra che ho raccontato nel blog condiviso con Kuduk sono al momento fermi anche se sarebbe bello giocare ad Heroquest nella città di Mordheim o in quella di Necromunda. Una cosa che ho imparato da questa esperienza è che wordpress è migliore di blogger.

A parte Farnese, che entro fine mese dovrebbe riperdere le sue avventure, ci sono poi le due storie che varrebbe la pena di raccontare, relative alle One Shot di Janice. Un esperimento per ridar vita a Darksun che purtroppo si è troppo bruscamente interrotto per mancanza di voglia da parte dei giocatori.

Ci sarebbe anche la storia dei pazzi che tentarono di mettere nel sacco la strega Gothyl e fecero una fine tremenda nelle paludi della Zolia. Per il giocare Kata Kumbas in 1 vs 1 si potrebbe anche riciclare l’andralopia che giocò quell’avventura.

Poi ci sarebbe l’idea di Vivienne di Asgard che per ora è solo un embrione, ma permetterebbe di esplorare nuove sfaccettature del mondo rinato.

Infine ora sto giocando una campagna con 6 giocatori ma la storia non si capisce dove vada e non è detto che io abbia voglia di raccontarla.

Il fatto è che sto comunque facendo molte cose interessanti, manca più che altro il tempo per scriverne nel blog.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...