Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

La Prigione di Osha

La Prigione di Osha

Autori

Testi: Elam il Mago
Illustrazioni: Daniel Comerci
Impaginazione e grafica: Susanna Ruffato
Adattamento: Ji ji
Una produzione : Coockhob

Versione illustrata e impaginata.

Versione originale.

“Avete mai provato a narrare un racconto dell’orrore? Se l’avete fatto vi sarete resi conto di quanto sia difficile creare la giusta atmosfera e incutere paura ai giocatori: un’idea potrebbe essere quella di provare con la musica (buon metodo) e con lunghe pause prima della spiegazione di una certa situazione (per creare disagio e attesa); tutto ciò però non basta, poiché i giocatori più smaliziati non temono nulla e avanzano sempre fino al confronto finale.”

La prigione di Osha è un’avventura di Elam il mago per la 3° edizione D&D, convertita per per Gurps e reimpaginata da E.A. Cookhob. Si tratta di un’avventura dell’orrore ambientata una locanda con i seguenti ingredienti: un incubo che si avvera, morti orribili, l’impossibilità della fuga, una corsa contro il tempo per sopravvivere, una morte terribile che prima o poi raggiungerà tutti e naturalmente… Osha.

Il lavoro di impaginazione e illustrazione a mio parere è stato notevole e migliora di molto la leggibilità e l’appeal rispetto all’avventura originale, dandole una veste in cui risulta molto piú apprezzabile questo racconto di orrore. Anche se la nuova avventura riporta le statistiche dei mostri per Gurps risulta comunque ancora facilmente giocabile per Pathfinder / D&D tenendo conto anche che la versione originale non riportava le statistiche per gli incontri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...