Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Italia Macabra

Italia Macabra è la prima espansione per Ultima Forsan ad opera dei soliti Mauro Longo e Giuseppe Rotondo. Dentro di essa troverete molto di quello che c’è da sapere per poter giocare una partita di Savage Worlds nell’Italia macabra del 1500.

Se pensavate che Lucca assediata dagli zombie fosse l’unico problema del Rinascimento Macabro questo volume vi riserverà parecchie sorprese.

Nel mondo di Ultima Forsan orde di zombie stanno calando dal Nord a seguito della peste Francese. Mercenari, inventori e truffatori coadiuvati da macchine a vapore e strani ritrovati bellici si radunano in quello che resta delle marche del nord per fronteggiate questa nuova minaccia e saccheggiare le città dolenti.

Le varie compagnie di ventura forse a questo punto avrebbero già potuto sbaragliare i morti se non fossero troppo impegnate a litigare fra di loro.

Al sud il ducato di Benevento prospera fra luci ed ombre mentre al suo interno serpeggia nascosta la ribellione fomentata dalle forti disparità fra corrotti e mondi. Avrete la possibilità di conoscere Milica Von Carstein, paragone di gusto ed eleganza fra la nobiltà corrotta, e altri personaggi quasi sicuramente al limite del vampirismo…

e si potrebbe continuare così per metà del libro con le perdute Venezia, Napoli e Roma, la Toscana Felice e il Piemonte Selvaggio, l’Emilia Melancolica e le Terre dei Briganti, Milano e Caserta, il lugubre nord e il sud angheriato dalla tirannia, le isole assediate dai corsari, i Nuovi Regni e i loro paesaggi.

Vi è poi la parte sulle regole, con nuovi talenti, nuove idee per archetipi e tutto il necessario per esplorare una città dolente e le regole per portare in Ultima Forsan alcuni mostri al limite del leggendario quali il drago e il biscione, nuovamente risvegliati dall’altramento dopo secoli di letargo.

Oltre a questo troverete una interessante avventura che se giocata bene porrà quasi sicuramente ai vostri personaggi alcuni interessanti dilemmi su cosa sia meglio fare a fronte di un incarico ricevuto.

Personalmente ho trovato molti lati per me estremante positivi in questo manuale:

– un feeling più cupo rispetto al volume precedente

– una forte caratterizzazione del paesaggio italiano

– talenti per definire alcuni archetipi che nel primo volume erano lasciati un po’ a se stessi

– nuovi spunti per far “deragliare” la campagna di Lucca in altre situazioni “interessanti”

– nuove minacce che potrebbero far precipitare quello che rimane della civiltà oltre il baratro.

Sfortunatamente non utilizzerò questo manuale a breve perché sto passando ad una campagna di Planescape, quando sono ancora a metà dell’avventura del manuale base di Ultima Forsan.

Annunci

2 Risposte

  1. Pingback: Zombicide. Set di abominazioni | Iho's Chronicles

  2. Grazie della segnalazione!

    Mi piace

    10 luglio 2015 alle 8:42 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...