Un bellissimo film che cerca di fornire uno spaccato di vita cercando di evitare una presa di posizione ideologica.

Plutonia Publications

ACAB

“Celerino figlio di puttana.”
Questo è il ritornello che risuona a intervalli regolari nel film di Stefano Sollima.
A volte è un coro autoironico, intonato dagli stessi agenti del reparto antisommossa della Polizia di Stato. In altri casi è la macabra colonna sonora che anticipa i momenti più tesi della pellicola, in particolare l’imminenza degli scontri tra celerini e ultras.
ACAB – acronimo che significa All Cops are Bastards (I poliziotti sono tutti bastardi) – è uno dei migliori film italiani dal 2000 in poi.
Un film impegnato, ma non demagogico. Un film adrenalinico, ma non mediato da una fotografia glamour o chic.
ACAB è crudo, ha ritmo, funziona.
Una rarità.

View original post 343 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...