Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Giocare l’ira di Ashardalon nel 2016

Erano gli inizi del terzo millennio quando in corrispondenza dell’uscita della terza edizione di D&D venne pubblicata la cittadella senza sole, un’innocente avventura in cui un gruppo di avventurieri distruggeva un albero maledetto.

Ciò che all’epoca nessuno sapeva è che distruggendo la maledizione si sarebbe liberato un terribile vampiro, il che avrebbe messo in moto ancora una volta una serie di eventi che avrebbero innescato ancora una volta l’ascesa del temibile Ashardalon .

A sedici anni dall’uscita del primo modulo ora mi ritrovo ancora una volta a pianificare una visita alla cittadella senza sole, nella speranza di continuare la campagna almeno fino all’ascesa del temibile vampiro Gultias (il quale ha la tendenza con il suo raggio di morte di uccidere almeno un pg del gruppo) con l’idea di far provare Pathfinder ad un gruppo di quindicenni.

Il gruppo dovrebbe essere composto  da un nano, che spero vivamente di convincere a  comparsi un’ascia e fare il mago guerriero, uno stregone e un chierico , il quale ha bisogno di essere migliorato un po’ nel fisico perché il nano pesta più di lui. La fidanzata presumibilmente giocherà un inquisitore per dar man forte e la squadra sarà completata da Mepo, il PNG custode di draghi coboldo, probabilmente in versione ladro.

Rispetto alle volte precedenti ora ho miniature a sufficienza per tutti i tipi di incontri e svariati set di plance quindi giocare sarà probabilmente un’esperienza più coreografica ed avvincente.

Nel frattempo ignaro al gruppo Ashardalon trama nell’ombra…

 

Annunci

2 Risposte

  1. Tutte le volte che leggo di quel titolo mi riparte la nostalgia (positiva). Sono secoli che non gioco più quell’avventura, tienici informati sugli sviluppi!

    Mi piace

    9 giugno 2016 alle 9:24 am

  2. Devo ancora scrivere delle gesta di Reveria in Morte sovrana… questa temo che richiederà un po’ di tempo…

    Mi piace

    10 giugno 2016 alle 10:01 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...