Queste sono una serie di note per tenere conto delle mie vicissitudini nel corso del gioco di Tainted Grail. La trama in questo gioco è un elemento fondamentale per apprezzarlo quindi il racconto contiene spoiler, se volete giocare non vi conviene continuare a leggere

Giorno 1

Il tempo è bello.

Il Menhir è a 7

Il punto di vista è quello di Ailei.

Oggi ho fatto una scoperta che mi sta riempiendo di sgomento e di terrore. Il Menhir che per anni ha protetto il villaggio di Chaurrach si sta inesorabilmente spegnendo e non sembra esservi modo di porre rimedio e le nebbie dell’anomalia stanno cominciando a penetrare la nostra realtà. Io sono Alierei l’erborista del villaggio.

Non si sa come re Artù abbia creato i Menhir, ma essi sono la nostra protezione contro le forze dei misteriosi predecessori che abitavano Albion prima che il nostro mitico Re conquistasse questa terra per l’uomo.

Ho quindi chiesto aiuto a Beor il fabbro, anche il suo maestro è partito con la spedizione e non ha ancora fatto ritorno.

Parlando con gli abitanti del villaggio abbiamo scoperto che non si hanno più notizie sulla spedizione che è partita alla ricerca di aiuto a Cameloth. Temo che siamo da soli ad affrontare l’oscurità che percepisco sta arrivando. Forse aveva ragione la mia insegnante a dire che dovevo dedicare più attenzione alla magia che alle erbe del bosco.

Verso sera ho incontrato Bheor, di ritorno da ritiro dei guerrieri, mi ha detto che a Grubwood l’invasione di blatte si sta espandendo, domani ci conviene andare a controllare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...