Queste sono una serie di note per tenere conto delle mie vicissitudini nel corso del gioco dark fantasy di Tainted Grail. La trama in quest boardgame è un elemento fondamentale per apprezzarlo, quindi siete avvisati che il racconto contiene spoiler sull’esito di alcune azioni in questo gioco.

Dal diario di Ailei

Anno 621 dalla conquista di Avalon, 16 Anagantios

Mi sono recata anche io al conclave bruciato per ricongiungermi con Beor. Il fabbro mi ha raccontato di aver parlato ai fantasmi dei druidi e scoperto il segreto dei Menhir per poterli ripristinare, servono però offerte sia sotto forma di ricchezze cg che come nostra forza vitale. Mi è chiaro che anche se intuitivamente ha compreso cosa sia il menhir dalle visioni dei druidi non è realmente in grado di spiegare ciò che ha appreso.

A questo punto ci rechiamo alla casa di cura sull’isola per curare la Vergine Arciera che ho soccorso ieri, la quale per ricompensarmi mi regala un amuleto. Girovagando per l’isola incontriamo un vagabondo e una vittima dell’anomalia. Visitando i monumenti scopriamo che questo è il primo luogo visitato da Artù sull’isola. Chiaramente in questo luogo c’è molto più di quello che appare a prima vista. Beor decide invece di restare ad esplorare ancora l’isola mentre io decido di recarmi a sbiancata per studiare il menhir di quel villaggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...