Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Bibliografia di Kata Kumbas

Piano dell’opera.

A vent’anni di distanza dall’edizione E. Elle di Kata Kumbas, per la collana Rolegame, probabilmente è ora di svecchiare un po’ il corpus di testi fondanti che racchiudono l’atmosfera di questo mondo immaginario, anche se sono stati tenuti alcuni dei tomi originali ritenuti irrinunciabili.

Si spera nel corso del tempo di avere la possibilità di scrivere un commento per ognuno di loro.

I capostipiti

questi sono i libri che più pesantemente influenzano il feeling di Kata Kumbas, per chi li avesse letti essi rappresentano aspetti sostanziali del modo di K.K.

Si pensi alle evocazioni prese da Elric, la magia della saga di Earthsea o i mostri de il Nome della Rosa.

Eco U., “Il nome della rosa”

Morcook M., “Elric il negromante”

Le Gunin U., “La saga di Earthsea”

New entry

Queste sono mie aggiunte che a mio parere caratterizzano e attualizzano maggiormente il gioco, restando però fedeli all’impianto originale.

Calvino I. “Fiabe Italiane” – rappresentativo dei miti e leggende nostrani, ottima fonte di ispirazione per png di “carattere”

Carey J., “Il dardo e la Rosa” – un esempio attuale di medioevo reinventato low magic

Carey J. “La prescenta e l’erede” – sebbene princilmaente la fonte di ispirazione sia la Francia, una parte di questo libro è anche dedicata  all’Italia delle signorie e principati e in particolare a Venezia

Gentle M., “Ash” – interessante la plausibilità della reinvenzione storica

Howard R. E., “Kull di valustria” – utile esempio di sword and sorcery in chiave dark

Martin G. R. R., “le cornache del Ghiaccio e del Fuoco” – anche in questo caso vi sono utili riferimeti alla reinvenzione del medioevo, in particolare codizioni di vita “realistiche” e superstizioni.

McMaster Bujold L., L’ombra della maledizione – esempio di reinvenzione a mio parere metà fra il romantico e il gotico.

Morcook M., “La saga di Gloriana” – esempio di eroic fantasy irriverente e canzonatorio

Smith C. A., “Hyperborea” – esempio di adattamento dei miti di cthulhu al racconto fantasy

A questi è opportuno aggiungere un erbolario, un saggio su stregoneria e sueprstizione e un buon libro di storia.

Annunci

Una Risposta

  1. complimenti per l’ottimo blog! Kata Kumbas è un must!

    Mi piace

    10 agosto 2011 alle 12:26 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...