Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Gallery – Immagini – Miniature

Partita a Zombicide di capodanno.

A corredo di una cena la cui preparazione è durata  dalle nove del mattino alle cinque del pomeriggio ieri sera si è tenuta l’ultima partita a Zombicide Black Plague dell’anno e anche la prima del nuovo anno, ma la seconda è molto meno interessante.

Ecco la preparazione del tavolo di Zombicide.

img_20161231_202127

Si noti la flotilla di extra ed espansioni e le porte di Heroquest (purtroppo le porte chiuse sono solo otto e per giocare a Black Plague ne servono in genere una dozzina)

img_20161231_202411

Si comincia in salita ma per fortuna i dadi con i teschi portano bene.

img_20161231_203330

Per ora si inizia ad esplorare compatti

img_20161231_204239

Arrivano i primi lupi.

img_20161231_204300

Arrivano anche i corvi

img_20161231_204309

Fanno però una brutta fine. Il bello di Zombicide Black Plague è anche che le situazioni si ribaltano in continuazione.

img_20161231_205848

Ginevre con balestra darti extra e danno bonus. È un brutto momento per l’abominazione.

img_20161231_205858

Che infatti crolla. Ora bisogna occuparsi del negromante.

img_20161231_211150

Che Capitola anche lui.

img_20161231_215934

L’altro lato del tavolo di Zombicide richiede attenzione.

img_20161231_222226

Occorre dividerci.

img_20161231_223316

Klom è un barbaro. Ora si diverte. Poveri zombi.

img_20161231_232829

Cominciano ad arrivare le prime Abomibazioni

img_20161231_232835

Siamo in arancione e arrivano le orde di Zombi. Ora si vede il lato oscuro di Zombicide Black Plague.

img_20161231_234856

Non ci sono più corvi a sufficienza e quindi signore e signori abbiamo un’attivazione extra. Un Klom solo e sotto equipaggiato muore miseramente e siccome servivano sei eroi vivi per vincere la partita abbiamo perso l’ultima partita dell’anno. Errore da niubbo per me

Per la prima partita del nuovo anno eravamo stanchi e si avvicinava l’ora di andare a nanna. Abbiamo quindi fatto la prima partita e vinto facile.

img_20170101_001651


AT-43 Operation Damocles

Esisteva un tempo la Rackham compagnia francese nota principalmente per il gioco di schermaglie Confrontation.

Nel periodo del suo declino aveva cercato di diversificare provando ad entrare nel mercato dei giochi di strategia fantascientifici con AT-43, un gioco con miniature predipinte.

Fra varie vicissitudini di li a pochi anni la Rackham fallì.

Ieri, dopo aver resistito per un paio d’anni alla tentazione ho recuperato per una sessantina di euro una scatola di AT-43 in condizioni accettabili. Il negoziante mi ha detto che stava giusto pensando di piazzare la scatola su ebay visto che non pareva esserci interesse.

 

La presentazione del gioco è indiscutibilmente buona. Una bella immagine di copertina, un fondo con le foto dei modelli di AT-43 e un coperchio sollevabile con i componenti disposti in stile espositore all’interno.

pic175419_lg

La chicca è che il coperchio della scatola è dotato di magneti sugli angoli che permettono di farlo restar fermo.

Teniamo conto che stiamo parlando del 2006 e che è un tipo di presentazione che possiamo paragonare tranquillamente a quella dei giochi di cool mini or not quali Zombicide.

Il primo vassoio di plastica contiene i modelli e il container, il secondo le carte, il manuale, un metro, i dadi e alcuni scenici.

I dadi meritano una menzione particolare e sono molto belli. A differenza di un’altra nota casa produttrice di giochi di miniature la Rackham mette il simbolo speciale nel numero 6 e non nell’uno.

ATX03

Nella scatola vi è inoltre un poster che può essere utilizzato come campo di battaglia, la cosa interessante è che la parte anteriore è un normale terreno stile quelli di infinity, mentre  posteriore contiene  una sezione interiore con muri e corridoi.

Il grosso difetto di AT-43 in fin dei conti è la qualità dei modelli se paragonata con il loro costo perché dal punto di vista della presentazione il prodotto sarebbe stato anche accattivante.


Ultima Forsan – Corazze Armillari

In pochi ancora comprendono le vere implicazioni della cosa… ma i Principati Teutonici e il Regno Papale nella guerra macabra non dispongono solo delle famigerate armature potenziate (il secondo) e delle armi da fuoco a cavallo (i primi).

Ancora da vedere in tutto il loro splendore, ma già citate abbondanetemente nel manuale di Ultima Forsan e in Italia Macrabra vi sono le corazze armillari.

Ecco la mia personale interpretazione ottenuta da vari avanzi e da un vecchio modello rivisitato in un placido giorno di ferie comunque tediato da un po’ di lavoro a casa.

Vediamo se qualcuno riconosce il vecchio cimelio che ho utilizzato per creare la mia personale versione di una corazza armillare modello “base”

Ricordo a tutti di visitare la pagina facebook di Ultima Forsan per restrare sempre agiornati sugli sviluppi di questio gioco.


Demone maggiore del ratto cornuto

Finalmente ho montato il demone maggiore del ratto cornuto del quale avevo parlato in precedenza qui.IMG_2594

Un po’ alla volta mi sta tornado la voglia di modificare miniature, chissà che a breve riesca anche a riprendere più seriamente con i boardgame e il GdR.

Il prezzo è un’assurdità ma è veramente un modello imponente e sto riciclando gli avanzi su busti di modelli più economici… leggesi Reaper Bones.


Bebilith

In previsione della campagna di Planescape che dovrebbe partire in futuro sto rivedendo il mio parco miniature, in particolare sul lato demoni. Dopo gli acquisti dell’ultimo Kickstarter della Reaper uno dei pochi buchi che mi resta è una bebilith per Pathfinder.

Bebilith

bebilithGrande quanto un elefante, questo aracnide blu scuro cammina su sei zampe posteriori e sfodera i suoi artigli appuntiti e affilati come rasoi posizionati sulle due zampe anteriori.

L’Abisso è un posto terribile, ma anche in questo orribile regno esistono predatori e bestie selvatiche che vanno a caccia di demoni: il bebilith, il più noto, si è evoluto per cacciare e uccidere i demoni.

Molto più intelligente di quanto possa far pensare il suo aspetto, è forse un vantaggio che il bebilith sia un cacciatore di demoni così deciso e devoto, poiché se questi pericolosi esterni fossero intenzionati a conquistare ed espandere un proprio impero, la loro capacità di spostamento planare li renderebbe una minaccia. Per quanto, essendo un esterno, il bebilith non abbia un bisogno biologico di mangiare, ama il sapore della carne demoniaca.

Come modello di partenza ho preso il ragno dei goblin della GW che una volta messo in piedi somiglierebbe a molto al modello che voglio realizzare.

99120209023_ArachnarockSpiderNEW01

arachnarok-spider-sprue-1

IMG_2577

Ho assemblato il corpo del ragno e poi ho tranciato il torso. 

IMG_2578

Ho quindi riposizionato il torso frontalmente in  modo da poter avere il busto in verticale e chiuso il buco con la placca frontale.

 

IMG_2585

Ho poi scolpito la placca di chitina mancante sulla parte posteriore. Per le chele ho usato parti di Mashaaf.

IMG_2588

Ed ecco parte della bebilith montata.


Demone maggiore del ratto cornuto.

Ieri ho comprato un verminlord degli Skaven, edizione the end of times. Trattadosi di skaven è stato duro resistere per così tanto tempo all’acquisto da quando hanno rilasciato il modello. Una cosa interessante è che tutte le teste utilizzano combinazioni diverse di corna prendendo 2 o 3 parti in un set di 5 elementi distinti. Assemblata una testa in teoria non si riescono a ottenerne altre.

Avere avanzi di 4 teste onestamente mi intristisce così ho cominciato a vedere se in qualche modo incrociando gli avanzi si potevano recuperare almeno due tese da dedicare ad altri usi. Alcune reminiscenze di calcolo combinatorio mi dicono che dagli avanzai si può sicuramente recuperare per assembrare almeno metà delle teste.

Se si realizza Skreech Verminkingcon la configurazione standard. Suppondo che non ci interessi il Warbringer, allora il Verminlord Deceiver manca del set di corna esterne e il Verminlord Corruptor manca del set di corna interne. Si può ovviare a questo problema prendendo i pezzi mancanti dal Warbringer. Il ragionamento può funzionare anche tendo il warbringer e saccheggiando il corruptor

IMG_2557

Ecco i pezzi per il corruptor:IMG_2555

Manca naturalmente il przzo 30 con la mandibola perchè è stato utilizzato per il verminking, ma con poca pasta per scolpire si ovvia al problema.

IMG_2558

IMG_2564

IMG_2563

Il deciver in cui ho usato il paco di corna frontali del warbringer. Col senno di poi avrei potutto usare le corna corrette sul deciever e per la testa princiaple utilizzare le corna prese dal warbringer.

IMG_2559

Nella foto devo ancora montare la maschera.

IMG_2553IMG_2554


Denizens of Ravenloft

Negli anni novanta la Ral Pharta produceva miniature per varie serie di AD&D, fra queste vi era anche Ravenloft.  Ieri mentre mi trovavo in un negozio di modellismo a Thiene mi sono  imbattuto  in una copia di Denizens of Ravenloft,  una scatola di cartoncino contenente dieci miniature appunto per Ravenloft, fra cui Azlin il lich, Strahd von Zarovich e lord Soth.

P_20150623_223645

P_20150623_223735

Non ho potuto resistere alla tentazione di prenderlo ed ecco alcune foto.

10-511_Ravenloft_Denizens_Minis