Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

L'angolo di Arlan il Magnifico

ranotli di una profetessa di svetura, parte seconda.

Si continua a giocare a Morte Sovrana ormai passato il tabù di non riuscire a raggiungere mai la prigione di Harrowstone. L’atmosfera  sempre densa di tensione mentre i giocatori si fanno da soli continui trip mentali su quali orrori si nasconderanno ancora nella prigione. In effetti mi mancava pathfinder, ma qualche volta ho l’impressione che Reveria abbia vita propria.

 

Kayela: Se muoio faccio una paladina.

Master: Se fai una paladina ci sono due soli risultati possibili o uccidi Reveria o finite per innamorarvi.

 

Reveria: Al quinto livello prenderò creare oggetti meravigliosi ma non ne fabbricherò neanche uno per te Kayela visto che mi impedisci di leggere i libri sulle aberrazioni del professor Lorrimor.

Kayela: faccio volentieri a meno degli oggetti magici benedetti dai grandi antichi.

 

Reveria: faccio un test di conoscenza arcana (tira 1)

Master: sei convinta che il millepiedi sia una progenie stellare

Reveria: bene userò la creatura come materiale per scrivere un

Kyela: ma solo un mille piedi

Reveria: anche se fosse vero e non è vero, neppure idea di quanti libri sui grandi antichi siano solo delle emerite scemenze. Comunque questa è una progenie stellare.

 

Reveria: Cerco un tatuatore, voglio farmi un tatuaggio per giustificare ogni talento che prendo.

Master: Non ci sono tatuatori a Ravengo.

Reveria: Allora prendo un coltello e mi faccio un’incisone rituale.

 

Reveria: Quando avremo disinfestato questa prigione mi farò comprare le rovine dai mei genitori e la trasformerò in una villa con una cantina vinicola. Sotto la cantina costruirò un bel sotterraneo con sala di tortura per intrattenermi con le mie amanti.

 


Rantoli di una profetessa di sventura inascoltata

Reveria: Quando ho scoperto la mia vocazione per l’occulto pesavo che avrei vissuto di rendita dei soldi della mia famiglia, partecipato ad orge e festini sadomaso e passato il tempo a copiare libri apocrifi, non era previsto di dover rischiare la vita in una fetida prigione maledetta dare la caccia ai fantasmi.

 

Kayela: Shub nigurath è un abomino, madre di aberrazioni che sono una perversione delll’equilibrio insito nella natura.

Reveria: Non capisci nulla Shubb Niggurath è solo l’incarnazione di un’abbondanza gioiosa e a volte troppo prolifica.

Kayela: Gioiosa?!?

Reveria: Sì gioiosa tipo giacere con 10 persone diverse in una sera la chiaro di luna… non necessariamente umanoidi.

 

Reveria: Sono una orribile persona con delle abitudini disdicevoli.

Marvina: tipo?

Reveria: tipo quelle abitudini che riguardano sesso e legare una donna, non necessariamente me.

Marvina: ehm…

 

La statua di Ravengro è stata vandalizzata con un vitello sgozzato.

Reveria: la prossima volta secondo me il vandalo userà il sangue d un maiale

Un’ora dopo Gibbs li tacca tenendo in mano una testa di maiale

Reveria: l’avevo detto che usava un maiale, l’avevo detto e come sempre avevo ragione e voi non mi avete ascoltato! Ma è così difficile ascoltare un vero oracolo dei grandi antichi?

Kayela: credo nella parola grandi antichi stia la risposta.

 


L’angolo di Arlan sbarca nel vecchio mondo

Boscaiolo: scuoiamo l’uomo bestia

Lacrima: (grugniti e suoni poco umani)

Boscaiolo: è freddo e presto arriverà l’inverno

Lacrima: ma è una creatura del caos

Mjolnir: allora lo scuoio io – ecco visto che posso avere una seconda abilità sceglierei conciatore di pelli/scuoiatore di animali

Lacrima: (si mette a piangere)

—————
Miolnir: cosa pensi che mettano in pentola?

Lacrima: cervo?

Boscaiolo: (scuote la testa)

Mjolnir: carne di uomo bestia

Boscaiolo: (fa cenno di assenso)

Lacrima: (vomita)

Boscaiolo: almeno fuori dal carro

Lacrima: (vomita nell’altra direzione)

———–

Lacrima: se al vostro villaggio qualcuno volesse farsi lavare i vestiti?

Boscaiolo: mia moglie è un’ottima lavandaia

Lacrima: e se io volessi degli abiti nuovi al vostro villaggio c’è qualcuno che li confeziona?

Boscaiolo: mia moglie è un’ottima sarta

Lacrima: penso che me li laverò da sola e che per i vesti nuovi aspetterò di avere risparmiato un po’ più di denaro.

————

Dopo il termine della partita lontano daglo occhi e dagli orecchi del master.

Lacrima: buoni propositi per il 2012, stresserò il master fino a quando non mi darà l’anello di sant’Horst.

In fondo ognuno dovrebbe aver diritto ad un unico anello.

(Verso Mjolnir con aria minacciosa) Tu non vuoi un unico anello! Vero? Deve essere mio… tutto mio!

Mjolnir: certo che non voglio l’unico anello, con un anello non spacchi teste!

Lacrima: e adesso mi verrai anche a dire che per fare gli anelli servono i martelli!

Mjolnir: grazie per il suggerimento. E poi sai per fare gli anelli servono i martelli!

Lacrima: Se mai diventassi la tua amante come regalo ti darò il talismano di Ulrich che indossa Boris Todbringer, conte elettore del Middenland. Vuoi che come assassino con 4 punti fortuna non riesca a derubare Boris?

Mjolnir: Sai visti i precedenti è anche possibile che tu mi faccia il regalo.


from the Chtulhu Age

Alcune perle dalle ultime sessioni di gioco:

Avitus: Lei (Tessa) mi ha curato, ah no aspetta lei non può
Master: lei non sa nemmeno da che parte si guarda un oggetto di cura
Tessa: se vuoi ti smonto e ti rimonto al contrario… ah no aspetta tu sei umano!

Master: la stanza è coperta di acido
Benjamin: farò uno sforzo e mi berrò tutto l’acido!

Vincenzo: ma Scudo di Fede mi permette di evocare Berlusconi??

Tessa: perchè hai impilato le miniature dei ragni?
Vincenzo: perchè si stanno allenando per i campionati delle cheerleader

Tessa: 15 danni sul demone
Master: è morto
Vincenzo: beh era a 69 ferite… quante ne aveva?
Master: 70!!

Tessa: il dado della stupidità ha detto che sei stupido!


L’angolo dei topastri (aka Skaven)

Indubbiamente gli Skaven sono un concetto ingegneristico, molto più dei Nani. I loro ingegneri trasportano congegni altamente esplosivi e si intrigano di conoscenze che sarebbe meglio lasciar perdere. Hanno una quantità smisurata si assurdi marchingegni che funzionano grazie a concetti distorti del vapore e dell’energia elettrica ed è solo questione di tempo prima che si rompano.

Inoltre poi finiscono per comparire nella vita di ogni giorno.

Ursha: “I nurglini sono un concetto inflazionato”

Conta gli Skaven…

Ursha: “No, i Topastri sono un concetto inflazionato”

Ursha (dopo aver torvato uyn sacchettino di topastri dove era convinto di aver già guardato):

“I funghi spuntano come Topastri”

Ursha(Dopo aver constatato lo stato pietoso in cui da tre anni versa la sua macchina penitente):

“È sicuramente colpa dei Topastri.”

No’Akei: “Quella l’avevi già messa si Facebook”

Ursha: “Ok ma questo è Iho’s e per i Topastri c’è spazio dappertutto”

No’Akei: “Ho finito broken Sword”

Ursha: “Secondo me l’avevano rotta i Topastri”

No’Akei: “Il mio Eeve non vole crescere per colpa dei Topastri!”


la fucina maledetta 2

Master: quello che c’è scritto a matita ha sempre significato relativo… relativo alla dimensione della gomma!

Giuseppe: io vendo roba illegale ma non quel tipo di roba illegale!

Giuseppe: (a ogni affermazione del prete dice ‘ehia!’)
prete:ma ci sono i demoni…
Giuseppe: ahia!

prete: si sentono rumori strani di notte…
Giuseppe: scusa stavo pensando a un carretto di un venditore di fagioli messicani arrivare in città!

vecchia: tutte le cose cattive vengono da sud! i rumori vengono da sud, il fruttarolo di piazza degli erbari viene da sud…
Volumnia: (pensa fra se e se) anche io vengo da sud…

Marius: mi questa donna no la me xe mia piasesta…
Lanfranco: gnanca a mi, la xe me mojere!

Volumnia: siamo a cavallo!
Dimitri: noi no avere soldi per cavallo, noi avere mulo!
Volumnia: allora siamo a mulo!


La fucina maledetta 1

E con le sessioni di gioco torna anche l’angolo di Arlan! Buon divertimento!

Volumnia: quante volte sono morta?
Master: 1 e mezza!

Volumnia: hai presente quando la gente prende una persona strana e che vive da sola e la addita come strega? ecco, solo che io sono davvero una strega!

Giuseppe: cosa sono i pelosi?
Master: sono… pelosi! ecco l’immagine…
Giuseppe: sembra un nano ubriaco che ha perso tutti i suoi averi a poker…
Master: e questo è un biro biro
Giuseppe: sembra un barbapapà…

Master: perchè sarete obbligati a combattere!
Giuseppe: cameriera una birra!

Dimitri: (dopo aver tirato 1) eh sono ubriaco dal giorno prima… potrei tentare un attacco di vomito!

Giuseppe: (parla dello zombie) è morto?
Master: no!
Marius: beh tecnicamente si…

Master: ti sei appena messo il mantello delle nebbie, sarai perseguitato dall’umidità, spero tu non soffra di reumatismi…

Master: (racconta la storia al posto di Giuseppe)
Giuseppe: (interrompe)
Master: non interromperti finchè racconti!

Marius: ma c’è qualcosa di vero in voi?
Dimitri e Giuseppe: no! (alzano le bende) l’occhio c’è!