Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Articoli con tag “Escher

Scenari per Necromunda.

La notizia che gli specialist games andranno in pensione è datata ancora 30 aprile 2013, (anche se onestamente me lo aspettavo da quando il sito specialist games ha chiuso e fanatic magazine è andato nel cestino). In vista della fine ho quindi deciso di rispolverare le miniature di Necromunda amorevolmente collezionate negli anni e iniziare una nuova campagna.

Per ora la comunità dei giocatori esteri è ancora vitale (ma meno di 5 anni fa o di quando c’era fanatic online), ma non illudiamoci, probabilmente è questione di tempo e finirà tutto, mano a mano che la gente si stanca. Ho trovato alcuni nuovi scenari per Necromunda che sono stati pubblicati di recente su Eastern Fringe e che trovo molto interessanti

New scenario – Weapon Test

New scenario – New Turf

New scenario – it’s a Trap

New scenario – Wrong Turn

In particolare lo scenario New Turf aggiunge la possibilità di acquisire nuovi territori. Appena riesco a trovare un po’ di tempo cercherò di tradurli in Italiano, anche se viste come vanno le cose potrebbe volerci un po’ di tempo.

Prima della fine (o più probabilmente dopo) in ogni caso intendo giocare ancora.

C’è sempre una Regina Escher, la mia adorata Etruscilla, che agogna vendetta, ma per ora fa la muffa in uno scatolone.

Annunci

Partita a heroquest fantascienfico – Terza parte

Questa è la seconda partita di Heorquest che ho giocato in occasione del secondo “Torneo per veri duri” di Warhammer 40.000 organizzato dal Thuderdome.

Come al solito, tiles prese da D&D Wrath of Ashardalon e miniature da varie fonti fra cui Necromunda e Warhammer 40.000

ora che abbiamo la chiave bisogna trovare la stanza con la porta per uscire.

2013-07-07-322La prima esplorazione porta subito a trovare una vicolo cieco chiuso da una porta e infestato da mostri (altro…)


Partita a heroquest fantascienfico – seconda parte

Questa è la seconda parte della prima partita di Heorquest che ho giocato in occasione del secondo “Torneo per veri duri” di Warhammer 40.000 organizzato dal Thuderdome.

2013-07-07-313la penitente devasta lo zombie con un colpo solo (altro…)


Partita a heroquest fantascienfico – Riproviamoci

Domenica alla Baita parrocchiale si è tenuto il secondo “Torneo per veri duri” di Warhammer 40.000 organizzato dal Thuderdome.

Visto che ho dato una mano nel trasporto del pacchi e nell’attrezzaggio dei tavoli ho ottenuto di avere un angolino per giocare ad Heroquest. Siamo così riusciti ad organizzare ben tre partite di Heroquest, riciclando un po’ di modelli di Necromunda.

Nella prima missione bisognava scendere nelle fogne e recuperare la chiave che è nelle mani di uno psionico pazzo e che serve per uscire dalla porta della città.

2013-07-07-305
Prima mossa un po’ avventata (senza cercare trappole prima di esplorare) che porta alla scoperta di un masso cadente, per fortuna senza conseguenze. (altro…)


Ancora in fuga da Atkatla

Altra serata a giocare ad heroquest al club il gridone d’oro, continua la nostra fuga dalla città formicaio invasa dal caos. Un po’ Heroquest, un po’ Warhammer 40.000, sicuramente anche un po’ survival horror… Decisamente queste partite mi stanno convincendo sempre di più che Heroquest con le sue regole “scarne” e ormai vetuste da comunque una grandissima possibilità di espanderlo con infiniti spunti creativi.
IMG_1296
Finalmente troviamo una stanza non in rovina, che quindi conta già come avere un arredo ed in più contiene anche un pozzo. Nella stanza ci sono un paio di scavvy che non sembrano impressionare molto

IMG_1297
Ne arrivano però degli altri come mostri erranti ci eravamo dimenticati che il mostro errante dell’avventura era il cultista del caos.
(altro…)


Partita a heroquest fantascienfico – Riproviamoci

Il precedente gruppo di avventurieri con cui avevamo cercato di fuggire da Atkatla è morto miseramente, anche se in ultima l’avventura ha regalato momenti al cardiopalma mentre si cercava di capire se l’ultima sorella guerriera avrebbe portato in salvo i 300 crediti o meno.

Le regole di heroquest regalano un gioco semplice e  facilmente modificabile, mentre la generazione casuale del dungeon è un grande valore aggiunto perciò abbiamo deciso: riproviamoci! Una manciata di modelli di Necromunda, qualche altro di Warhammer 40k e i Cultisti del caos di oscura vendetta e siamo nuovamente pronti per giocare e vendicare la tragica morte dei nostri modelli precedenti. Questa volta la Escher ci ha lasciato per essere sostituita da un’assassina del culto della morte.

Nella città alveare di Atkatla ci sono altre sorelle guerriere che stanno cercando la salvezza dal dilagare del Caos, nonché possibilità di vendetta per le loro consorelle uccise, così dopo molte pause (non volute) finalmente siamo in grado di provare a giocare di nuovo a questa versione di heroquest senza master, il gioco è ancora lontano dall’essere privo di bug ma sta finalmente cominciando a scorrere più veloce.

Regole speciali dell’avventura.
Le prime due volte che si tira per un arredo si piazza un segnalino cadavere.
Il primo è il cadavere di Sophia e da un memochip (+1 punti mente permanenti)
Il secondo cadavere è sorella Dominica e da 300 crediti imperiali al gruppo

Per fare le cose semplici abbiamo giocato sempre con le regole un filo d’aria. Bisogna seguire il dado verso l’uscita e se il passaggio viene bloccato il dado va spostato da un’altra parte e si deve tornare indietro. Se il mostro finale non compare prima dell’uscita allora sta nell’ultima stanza.

IMG_1220
inizia sorella Josephine che pesca una carta stanza fantascientifica (è considerata arredata e la 5+ ha una porta chiusa)
tiro per le trappole e inciampo giusto in un masso cadente
tiro per l’arredo della stanza e piazza un segnalino cadavere
tiro per i mostri e piazza 1d3+1 cultisti
(altro…)


In fuga dalla città alveare

98167 doppioI cultisti che erano sciamati nella grande sala, dove ci eravamo accampate, assetate ed infreddolite, credevano di avere a che fare con delle povere ragazze stremate e impaurite, ma si sono dovuti ricredere sulla loro pelle.

Ora tutto quelle che resta degli eretici sono i cadaveri attorno al pozzo della piazza cittadina. Solo due di loro sono stati sventrati dal mio eviscerator. Mi sono dimostrata debole e mancante , sono riuscita a portare solo pochi dei nemici dell’imperatore nelle tenebre e non sono neppure riuscita a trovare una morte gloriosa in battaglia.

È stata una grande disdetta essere salvata dalle mie sorelle e ancora più disonore è viaggiare assieme ad una psionica sanzionata.

La città formicaio è caduta in mano al caos, colpita come accade fin troppo spesso dalla corruzione strisciante del nemico didentro. In poche siamo riuscite a scampare al primo attacco a tradimento e ancora di meno a lasciare i quartieri alti che venivamo messi a ferro e fuoco dai traditori.

Solo in quattro siamo riuscite ad arrivare all’underhive, io, sorella Dominica, una criminale di bassa lega e la strega che sosterrebbe di essere una psichica abilitata. Se fosse per me avrei già offerto la sua testa all’imperatore ma Dominica è convinta che la donna dica la verità.

Ora dopo questa imboscata dovremo tornare a correre verso l’uscita, dobbiamo sbrigarci a trovare un punto di raccolta e raggiungere la flotta imperiale prima che qualche magistrato la sopra decida di dichiarare un exterminatus e distruggere tanto i fedeli quanto gli eretici rimasti qua giù.

Il tempo corre contro di noi, non so se riusciremo mai a vedere la luce del sole.