Kata Kumbas per Savage Worlds

È ormai ufficiale il ritorno di Kata Kumbas in versione Savage Worlds per il prossimo Lucca Comics.

Avendo avuto la fortuna di vedere uno sneak peek posso dire che mi aspetto un risultato finale molto bello. Se volete restare aggiornati vi consiglio di iscrivervi al nuovo gruppo Facebook di Kata Kumbas.

https://www.facebook.com/groups/KataKumbas/

Nonostante l’impressione estremamente positiva che ho avuto penso che rimarrò a giocare con la vecchia ambientazione che ho utilizzato lo scorso anno. Io sono abituato a percorrere un’altra Laitia, con il Santo della Palude, il lago di Balano, la città di Cenziva, la contea di Zacravale e la Dama delle spine. Questa nuova ambientazione sarebbe un luogo migliore ma per me non più familiare e io sono troppo abitudinario.

Accade giocando di ruolo nel 2014

E’ l’anno 234 dalla caduta dell’egemonia e dall’avvento Cthulhu. Il regno di Asgad vive incurante sull’orlo di qualche diabolica macchinazione ordita da folli cultisti degli Dei Esterni.

In questo caos c’è comunque spazio per un po’ di umorismo insano, mentre i nostri avventurieri avari proseguono nella loro inevitabile discesa verso la follia.

http://thewallmachine.com/o2vz7D.html

Ricordo che si legge da sotto in su.

Accade giocando di ruolo nel 2014

E’ l’anno 234 dalla caduta dell’egemonia e dall’avvento Cthulhu. Il regno di Asgard è una terra selvaggia in cui gli uomini vivono arroccati su pericolanti piattaforme marine o sotto ai campi di forza della città di Midgard. Un modo governato da macchine che vogliono essere venerate come dei.

In quel poco che resta della rete compare forse la prima testimonianza di attività’ Facebook dedicata alla disperata ricerca dei nostri eroi.

A capodanno abbiamo fatto la prima sessione di gioco di ruolo dell’anno e la chat sulla rete non è mai stata appropriata quanto nel caso dei due scalzacani che si avventurano nelle gelate terre di Asgard, un mondo terotecnologico riportato al lontano medioevo.

http://thewallmachine.com/sjwX8A.html

Ricordo che si legge da sotto in su.

Accade giocando di ruolo nel 2013 – un’altra puntata

Verso al fine dell’anno di nostro signore 2013 compare forse l’ultima bacheca fasulla di Facebook prima del nuovo anno che sia dedicata al Gdr. Sabato abbiamo fatto la prima sessione di gioco della nuova campagna di Cthulhu fantascientifico e la chat sulla rete non è mai stata appropriata quanto nel caso dei due scalzacani che si avventurano nelle gelate terre di Asgard, un mondo terotecnologico riportato al lontano medioevo.

http://thewallmachine.com/QTyhWZ.html

Ricordo che si legge da sotto in su.

Accade ancora giocando di ruolo nel 2013

Terzo appuntamento con la tecnologia nell’anno di nostro signore 2013 ha ormai cambiato radicalmente il modo di interfacciarsi al gdr. Le bacheche fasulle di Facebook colpiscono ancora in una sessione di gioco che ha regalato al master la soddisfazione di seppellire due eroi in un colpo solo e di far sprecare 16000 monete d’oro ai giocatori.

E’ tremendamente facile guadagnare esperienza facendo crepare i propri compagni nel gruppo.

Ecco a voi al cronaca semi seria di una sessione di Pathfinder che di serio non ha avuto veramente molto poco.

http://thewallmachine.com/aAQUiB.html

Ricordo che si legge da sotto in su

Accade giocando di ruolo nel 2013 parte seconda

Come già detto in precedenza nell’anno di nostro signore 2013 la tecnologia ha ormai cambiato radicalmente il modo di interfacciarsi al gdr ormai le sessioni di gioco si programmano su facebook e sempre su fb si gestiscono i post partita e tutte le trivialità noiose quali il calcolo dell’esperienza, gli acquisti di nuovi oggetti magici ecc…

Poi accade anche che si chatti per rievocare i momenti salienti della partita di Pathfinder e nascano le vere leggende… se poi a creare la leggenda è una giocatrice si salvi chi può…

http://thewallmachine.com/xsJwPE.html

Accade giocando di ruolo nel 2013

Nell’anno di nostro signore 2013 la tecnologia ha ormai cabiato radicalmente il modo di interfacciarsi al gdr ormai le sessioni di gioco si programmano su facebook e sempre su fb si gestiscono i post partita e tutte le trivialità noiose quali il calcolo dell’esperienza, gli acquisti di nuovi oggetti magici ecc…

Poi accade anche che si chatti per rievocare i momenti salienti della partita di Pathfinder e nascano le vere leggende…

Così finisce che un cavaliere della crocatrice che non ha mai lanciato un incantesimo in vita sua diventi un noto demonologo…. e nascono le leggende

http://thewallmachine.com/2Qt5EV.html

Non contento lo stesso giocatore ieri sera ha fatto il biss

http://thewallmachine.com/HXVeK5.html