Giochi di ruolo, Kata Kumbas e molto altro ancora

Articoli con tag “skaven

Campana stridente Skaven

Comprato sabato a Schio:

$_1

Era 1998 quando Jes Goodwin sviluppò la prima incarnazione della campana stridente per il gioco di Warhammer, la più insana creazione degli stregoni ingegneri Skaven.

Montata su un’enorme pedana su ruote questa gigantesca campana è trainata in battaglia da un’orda di Skaven.

Di fronte alla campana stridente sta un veggente grigio inneggando folli maledizioni e sbagliando magia nera contro i nemici degli Skaven. Incatenato dietro la campana stridente si trova lo Skampanaro, un suonatore incappucciato che bandisce un pesante martello di warpietra.

Quando il suonatore percuote la campana stridente una nota assordante rimbomba attraverso il campo di battaglia come un tuono,  perforando i timpani e spezzando le rocce.

Da notare i cavi zigrinati che percorrono la campana, segno della sua origine come artefatto della scienza folle. Le incarnazioni successive della campana saranno molto più arcane e meno legate alla tecnologia degli ingegneri Skaven.  Ora mi manca solo la versione più nuova e gigantesca della campana stridente per avere in mio possesso tutti e tre i modelli usciti per warhammer.

 

Ora devo solo verificare su l’impero in fiamme se ci sono i margini per giocarla in Mordheim.

Annunci

Il ratto definitivo

Zombicide Black Plague mi ha definitivamente conquistato nel momento in cui hanno rilasciato l’abominaratto.

Oltre ad essere nel mio immaginario il ratto definitivo, utilissimo per rappresentare cose tipo la madre dei ratti o il cuoco dei ratti in tutte le partite di gdr, può essere utile anche come rattorco di Mordheim per la mia warband di Skaven.

Vi lascio quindi con un paio di foto prese direttamente dall’unboxing del Kickstarter Zombicide Black Plague.


Numinous Occulum – guida all’assemblaggio prima parte

Durante le ferie io e No’Akei abbiamo provato ad assemblare il Numinous Occulom e il Dragonfate Dias di Warhammer the Age of Sigmar. Era un acquisto a lungo rimandato a causa del notevole costo dei modelli.

Il modello dell’ Numinous Occulum ci appariva interessate da utilizzare per le partite di Mordheim anche nell’ottica di dare delle regole speciali ai vari edifici e quelle dell’Occulum sarebbero perfette già così come scritte Warammer, visto il tipo di gioco che è Mordheim. Quando l’ho comperato mi stavo già immaginando il mio stregone Skaven a salmoidare incatesimi dentro il planetario del modello…

Il montaggio si è rivelata in realtà alquanto difficile per tutta una serie di motivi. Se avessi guardato prima i commenti su internet avrei affrontato la cosa in maniera molto diversa e non cercando di montarlo in fretta prima di una partita di Mordheim, per il quale non è risultato pronto.

https://www.reddit.com/r/ageofsigmar/comments/3sqwoh/numinous_occulum_assembly/

Un primo problema riguarda l’incantro della basette ai muri e ai plinti. Partire con gli angoli alla base già storti ha poi creato notevolissimi errori di assemblaggio mano a mano che si saliva di altezza.

Un secondo problema riguarda i punti dove ci sono angoli che vanno posati fra di loro.

Abbiamo pultio il modello ma con il senno di poi le parti di contatto andrebbero ripulite di più.

Seguire il manuale di istruzioni forse l’errore più grande, su internet in genere si raccomanda di assemblare prima la sfera e solo dopo di fissarla al muro.

A questo punto smontato tutto e messo tutti i pezzi sotto Chante Claire per rimuovere la colla, solo dopo mi sono accorto che aniche i muri sono deformati e incurvati e che quindi montare il modello richiedeva azioni ancora più incisive.

Nessuno di questi problemi è insormontabile per un modellista, e volendo guardare la cosa da un lato propositivo, può esssere vista come un’interessante sfida realizzativa, ma certo da un pezzo che costa 45 euro mi aspetterei che si monti senza alcun problema. Con questo Kit a mio parere la Games Workshop ha smentito l’affermazione, che per altri modelli è invece indubbiamente vera, di essere il miglior fabricante di miniautre.

Per fortuna il Dragonfate Dias è un kit già pronto per il montaggio. E’ veramente a prova di stupido ed è stato montato in 10 minuti.

A questo punto ho lasciato gli scenici per tornare a occuparmi della mia banda Skaven con la quale la sabato ho conquistato la torre dell’arcimago a Mordheim e una settimana dopo ho ripreso in mano il kit del Numinous Occulom. (continua…)


Intato nella dannata città di Mordheim…

Continuano le partite di Mordheim al Thunderdome (ovvero l’oratorio dei Carmini), così come i lavori per la costruzione del tavolo di Mordheim. Dopo le ultime espereinza di gioco a Mio parere Mordheim si conferma come una versione molto migliore del suo fratello maggiore Warhammer, poichè vi sono molteplici aspetti che vale la pena di considerare, e fondamentalmente nessuno saprebbe dire chi abbia vinto o perso o ha molto interesse nella cosa rispetto al perseguire i suoi sordidi obbiettivi personali. Ad esempio io ricerco di massimizzare al malapietra, i posseduti di fare esperienza, i sigmariti di contenere le perdite e destreggiarsi nelle alleanze imposte con bande con cui difficilmente possono codividere qualcosa.

Il nostro tavolo da gioco è ormai finito e comincia ad avere un numero di scenici rispettabile e l’autore (Onix) è a buon punto anche con la realizzazione della parte portuale (si noti il veliero della Playmobil).

20160105_205103 20160105_205059 20160105_204909

Siamo ormai arrivati alla quinta partita di Mordheim, con il carnevale del caos indietro di tre partite, che è stato sonoramente pestato dai posseduti i quali continuano una lenta ma inesorabile ascesa, vincendo poco ma guadagnando sovente esperienza.

Dall’altro lato ci sono i miei Skaven che in questa partita hanno vinto la oltre del mago portando a casa un tesoro non ancora ben definito ma che sono forse la banda che ha subito più perdite nell’ultima partita e guadaganto meno esperienza, ma hanno mandato in malora tanto le sorelle che i posseduti (nel secodo caso parlerei più di ritirata strategica) che erano convinti di riuscire ana darli in rotta. Purtroppo le vittime sono state fatte quasi sempre dai modelli che non guadagnano esperienza.


Stregone ingegnere Skaven – prove in corso

Vista l’intensa attività relativa alle partite di Mordheim resto in tema Skaven fintnato che le ferie mi consentono di dedicare un po’ di tempo alla cura di questo bistrattato blog. Una cosa che ho sempre desiderato sarebbe avere una modello di Skaven ingegnere dotato di corazza di warpietra simile allo stregone dell’illustrazione del penultimo libro delle armate.

skaven-army.jpg

Di recente mi sono comprato un Tech Priest Dominus dell’adeptus mechanicus e mi sono trovato a riflettere su quanto fosse poco umano.

99070116001_AdMechTechPriestDominus01

Onestamente con braccia e testa di Skaven potrebbe quasi passare per un ingegnere topastro…

Neanche a dirlo non sono il primo a cui e’ venuta l’idea di convertire un Tech Priest Dominus in uno skaven. Probabilmente fra Skaven e adeptus mechanicus c’è più feeling di quello che si pensi


Buoni propositi

Quando soffia il vento del cambiamento,
alcuni costruiscono dei ripari ed altri costruiscono dei mulini a vento.
(Proverbio cinese)

Detto questo per ora il mio cambiamento consiste nella modifica del rattogre del clan Skyre e nella sistemazione della scrivania di casa mia per allogiare un angolo pittura.

skyreratogre

Ci sono delle warband da trassare in Mordheim questa settimana e penso che 2 rattogre e l’alleanza on il carnevale del caos sia una cosa che non ci si aspetta dagli Skaven.

Per il medio periodo prevedo cambiamenti molto più grandi, ma quella è un’altra storia.


Incentivi

Ora che ho recuperato la mia postazione di pittura ho indubbiamente un incentivo per fare ordine in camera e sulla scrivania e per cominciare a colorare la banda di Skaven per Mordheim.

ripiano colore

Poi bisognerà montarla.